Secondo il CTO, la storia insegna che gli investimenti nella ricerca hanno un notevole impatto sul futuro dell'innovazione

RESEARCH@INTEL DAY, Mountain View, California, 11 giugno 2008 – Al Computer History Museum, Intel Corporation ha annunciato più di 70 progetti futuristici e idee in fase di sviluppo presso i propri laboratori in campo ambientale, sanitario, del visual computing, della mobilità e altro ancora, che rispecchiano le aree in cui l'azienda investe parte dei 6 milioni di dollari annui destinati alla ricerca.

 

Justin Rattner, Chief Technology Officer e Senior Fellow, ha evidenziato i vari aspetti dell'impatto degli attuali investimenti nella ricerca sulla tecnologia nei prossimi cinque anni, ridefinendo la modalità di interazione tra utenti e computer e le iniziative per l'ambiente.

 

Ha inoltre sottolineato che la priorità aziendale di investire nella ricerca contribuisce a determinare i prodotti di Intel e del settore in senso lato. Ad esempio, la nascita del processore Intel Atom è da attribuire a un piccolo progetto realizzato nei laboratori Intel, “Snocone”, in cui veniva esaminata la fattibilità di progettazione di un processore a bassissimo consumo basato su Architettura Intel. Diverse tecnologie incluse nella piattaforma business Intel vPro derivano dai laboratori, così come la ricerca che negli anni '90 portò allo sviluppo della connessione USB (Universal Serial Bus) per collegare al PC lettori audio, tastiere, videocamere e altro ancora. “Le centinaia di ricercatori interni di Intel e la stretta collaborazione con altre aziende tecnologiche, scienziati, università e governi porteranno a un cambiamento significativo nei prossimi 5 anni”, ha affermato Rattner. “Gli esempi di progetti in esposizione e il raddoppiamento degli investimenti Intel in ricerca e sviluppo negli ultimi 10 anni sono destinati ad accelerare la scoperta scientifica, a migliorare l'assistenza sanitaria, a proteggere l'ambiente, a far progredire il visual computing e ad assicurare un'esperienza completa e wireless su Internet da qualsiasi dispositivo, ovunque nel mondo”.

 

Il visual computing e il multi-core cambieranno i computer
Con il passaggio dei futuri chip Intel da pochi a molti core, la transizione verso il computing parallelo mainstream, in cui diverse attività del computer vengono gestite simultaneamente, porterà all'esplosione delle funzionalità di visual computing, con ambienti 3D realistici, l'analisi immediata dei feed video e un modello di interazione più naturale tra gli utenti e i loro dispositivi.

 

Intel, in collaborazione con Neusoft, ha presentato un'applicazione futura per auto con videocamere che fungono da occhi e computer basati su processori multi-core da cervello. Le automobili del futuro saranno in grado di identificare in modo molto più accurato l'approssimarsi di altri veicoli e pedoni, e avvertiranno i conducenti che potranno quindi adottare le misure di sicurezza necessarie per prevenire incidenti.

 

Questo tipo di visual computing richiede una potenza di elaborazione molto maggiore, il che a sua volta pone una serie di sfide per la programmazione parallela (richieste multiple e simultanee al processore). L'auto presentata trae vantaggio dalla ricerca di programmazione Intel Ct, un'estensione del linguaggio C/C++ creata nei laboratori Intel, tramite cui il programma diventa immediatamente scalabile da 2 a 8 core per svolgere il lavoro di prevenzione degli incidenti senza richiedere codice o compilatori software aggiuntivi.

 

La tecnologia al servizio dell'ambiente
I ricercatori cercano soluzioni per migliorare drasticamente l'impatto ambientale e l'efficienza energetica dei prodotti e sistemi basati su Architettura Intel, con l'obiettivo di continuare ad aumentare le prestazioni dei computer ma con livelli drasticamente ridotti di consumo energetico e requisiti elettrici. I ricercatori Intel stanno esaminando una nuova tecnica di risparmio energetico che potrebbe portare a ridefinire il comportamento e le esigenze energetiche dei futuri computer basati su Architettura Intel.

 

Le tecnologie di questa tecnica, definite nell'insieme “Platform Power Management”, operano tramite il monitoraggio continuo delle variazioni di funzionamento del computer e con una riduzione intelligente del consumo energetico, o la disattivazione completa, dei componenti del sistema non in uso, ad esempio la radio o le porte USB. Dalle prime dimostrazioni di questo lavoro è emerso un risparmio energetico superiore al 30% durante i periodi di inattività o di scarsa attività dei sistemi. Nei prossimi anni, i ricercatori Intel prevedono di ampliare questi risultati e di ottenere una riduzione del 50% del consumo energetico sia che il sistema sia inattivo o in uso. La Platform Power Management potrebbe un giorno offrire benefici all'intera gamma di prodotti Intel, dai MID (Mobile Internet Device) ai server a elevate prestazioni.

 

Collegamento tra utenti, sanità e assistenza sanitaria
Da circa 10 anni Intel si impegna nella ricerca orientata agli utenti che porti allo sviluppo di tecnologie innovative per migliorare l'assistenza degli anziani e dei malati cronici in casa. Le tecnologie personalizzate basate su questa ricerca consentono di affrontare i costi crescenti delle malattie croniche e dell'invecchiamento della popolazione, permettendo allo stesso tempo alle persone di attivarsi maggiormente per la propria salute.

 

Un esempio dell'impegno di Intel verso la ricerca multidisciplinare è il coinvolgimento nel Technology Research for Independent Living (TRIL) Centre, un'iniziativa di ricerca all'avanguardia basata su collaborazione fondata da Intel Corporation e dal governo irlandese con l'obiettivo di esplorare tecnologie che consentano alle persone di ogni età di vivere in completa autonomia. Una delle recenti innovazioni del TRIL Centre è BioMOBIUS™, una piattaforma informatica di ricerca a basso costo facilmente personalizzabile per permettere ai meno esperti tecnicamente di creare uno strumento di ricerca in modo semplice e immediato.

 

Un altro esempio delle soluzioni derivanti dalla ricerca Intel e presentate oggi è un sistema di analisi dell'andatura che rivela i fattori chiave dell'andatura delle persone, ovvero il modo o la velocità di movimento dei piedi e determina il rischio di caduta. Anche se attualmente in fase di ricerca, idee come questa sono destinate a migliorare la qualità della vita e a ridurre gli oneri per il sistema di assistenza sanitario nazionale.

 

Riconoscimento vocale in un mondo wireless ultra veloce e sempre più compatto
Mentre le dimensioni dei processori Intel e dei dispositivi mobili sono sempre più ridotte, la domanda di prestazioni elevate e di un'esperienza Internet appropriata per computer portatili o desktop di grandi dimensioni e completi di tutte le funzionalità è in continuo aumento. I ricercatori Intel studiano tecnologie che consentano ai MID di riconoscere e interagire con l'ambiente, in modo che l'esperienza del consumatore non sia limitata dalle dimensioni ridotte del dispositivo.

 

Le interfacce di riconoscimento vocale, ad esempio, sono particolarmente indicate per i piccoli dispositivi mobili, a causa delle limitazioni dei canali fisici di input e output. I ricercatori Intel hanno presentato un'interfaccia di riconoscimento vocale che controlla l'attività di creazione delle connessioni tra due dispositivi mobili e un display wireless, con l'obiettivo di condividere risorse e servizi. I consumatori possono ad esempio pronunciare i comandi in modo naturale per sincronizzare il proprio dispositivo mobile con un televisore a grande schermo, in modo da condividere le foto recenti dei loro figli con i nonni.

 

Informazioni su Intel
Intel (NASDAQ: Intel, leader mondiale nell'innovazione del silicio, sviluppa tecnologie, prodotti e iniziative per continuare a migliorare il nostro modo di vivere e lavorare. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web  www.intel.it/pressroom e http://blogs.intel.com
.

 

Intel, Centrino, Intel Atom e il logo Intel sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

 

* Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

 

Nuovi prodotti Intel e innovazioni per espandere la portata di Internet e migliorare l'intrattenimento in alta definizione

 

COMPUTEX, TAIPEI, Taiwan, 4 giugno 2008 – Secondo Sean Maloney, Executive Vice President e General Manager di Intel Corporation, la disponibilità di microprocessori più potenti e di reti WiMAX ad alta velocità porteranno a una nuova era in cui sarà possibile accedere a tutte le funzionalità di Internet da dispositivi mobili.

 

Nel corso del suo intervento di apertura in una delle manifestazioni più importanti del mondo nel settore della tecnologia, Maloney ha anche annunciato nuovi chipset che contribuiscono a rendere più realistiche le immagini in alta definizione (HD) visualizzate sullo schermo dei PC desktop. Ha inoltre anticipato la disponibilità di nuove versioni dei processori Intel® Atom™ per una categoria emergente di dispositivi compatti e facili da utilizzare, i cosiddetti netbook, destinati ad aumentare le tipologie di utenti che accedono a Internet.

 

“La convergenza tra computer portatili, reti WiMAX a banda larga e tecnologie HD potenti offre notevoli opportunità di crescita”, ha affermato Maloney, Executive Vice President e General Manager del Sales and Marketing Group di Intel Corporation. “Saranno i singoli individui, e non le famiglie, a promuovere una nuova era di crescita in cui ogni persona possiede uno o più dispositivi di elaborazione. Si avverte ovunque il desiderio innato di una connettività sempre disponibile, e la tecnologia mobile personalizzata viene vista come lo strumento per raggiungere questo obiettivo”.

 

Opportunità di crescita per il settore grazie alla tecnologia Intel

Con la nuova categoria dei netbook, Intel ritiene che questo sarà il primo anno in cui si registrerà il sorpasso delle vendite di dispositivi mobili rispetto ai computer desktop.

 

Intel offre un'ampia varietà di processori a elevate prestazioni e a basso consumo e altre tecnologie evolute per consentire al settore di cogliere quest’opportunità con dispositivi di ogni fascia di prezzo.

 

Maloney ha presentato circa 100 schede madri, netbook e nettop basati su processori e chipset Intel® esposti dai produttori di computer presenti al Computex. I produttori hanno già avviato la distribuzione di netbook e nettop basati su processore Intel® Atom™. I netbook sono dispositivi mobili compatti destinati ai ragazzi, a chi si avvicina a Internet per la prima volta e a coloro che desiderano un secondo PC per applicazioni di base, ad esempio ascoltare la musica, scambiare e-mail e navigare sul Web. Possono inoltre essere utilizzati per i videogame on line di base, il social networking e le telefonate VoIP (Voice over IP).

 

I nuovi chipset Intel® serie 4 verranno utilizzati nei PC desktop mainstream basati sui più recenti processori Intel® Core™2 Duo e Intel® Core™2 Quad a 45 nanometri. Secondo Maloney, gli utenti desiderano archiviare tutti i video HD, le foto, i videogame e la musica in una "raccolta centrale" e avere la possibilità di accedervi da dispositivi portatili collegabili a Internet ovunque vadano.

 

“Internet sta passando all'alta definizione”, ha affermato Maloney. “I PC desktop basati su questi nuovi chipset consentono di accedere, condividere e proteggere l'universo digitale. Offrono potenza di elaborazione e funzionalità grafiche per una riproduzione fluida di video HD, prestazioni 3D superiori e capacità di storage innovative”.

 

WiMAX: la rete per la mobilità del Web 2.0

Secondo Maloney, bisogna poter accedere a Internet in modalità wireless ovunque per permettere agli utenti possano utilizzare Internet in completa mobilità anche per attività come la creazione e la visione di video, i videogame e la condivisione di foto. Con la tecnologia WiMAX Internet diventerà aperta, veloce e mobile, e avrà presto un'impronta globale sicura. Secondo Informa Telecoms gli operatori hanno già implementato più di 281 reti WiMAX fisse o mobili.

 

Anche Chii-ming Yiin, Ministro dell'Economia di Taiwan è intervenuto in pubblico tramite video, e ha descritto come il WiMAX rappresenti una nuova opportunità di crescita per il settore della tecnologia taiwanese, con le aziende locali di hardware, servizi e infrastrutture di rete che sviluppano soluzioni WiMAX complete da utilizzare in tutto il mondo.

 

“La tecnologia WiMAX è la soluzione ideale ed è disponibile oggi", ha aggiunto Maloney. “La maggior parte degli utenti si collegherà tramite reti wireless, che devono essere compatibili con Web 2.0 e quindi rendere disponibile un'ampia larghezza di banda per inviare i dati a o dai dispositivi a velocità molto elevate”.

 

Il prossimo mese Intel introdurrà i processori per la nuova generazione della piattaforma per PC portatili, la tecnologia di processore Intel® Centrino® 2, nome in codice Montevina, per i notebook a elevate prestazioni. Intel è impegnata nello sviluppo di una soluzione WiMAX/Wi-Fi integrata, il cui nome in codice è Echo Peak. Questo modulo opzionale per la tecnologia di processore Intel® Centrino® 2 , sarà disponibile nel secondo semestre di quest'anno, mentre i notebook compatibili WiMAX inizieranno a essere distribuiti nel primo trimestre del 2009, a seconda dei piani dei singoli produttori di computer e la disponibilità delle reti WiMAX.

 

Ulteriori informazioni sui prodotti Intel presentati al Computex e sulle tecnologie illustrate nell'intervento sono reperibili all'indirizzo Web http://www.intel.com/pressroom/kits/events/computex2008.

 

Informazioni su Intel

Intel leader mondiale nell'innovazione del silicio, sviluppa tecnologie, prodotti e iniziative per continuare a migliorare il nostro modo di vivere e lavorare. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e http://blogs.intel.com.

 

Intel e il logo Intel sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.


* Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

 

Filter News Archive

By author: By date:
By tag: