ASSAGO (MILANO), 23 gennaio 2009 – Intel Corporation ha annunciato che Craig Barrett intende ritirarsi dalla gestione attiva e dal suo ruolo di Chairman e membro del consiglio di amministrazione a maggio, nel corso della riunione annuale degli azionisti dell'azienda.

 

Barrett, in Intel dal 1974, ha ricoperto diversi incarichi, tra cui quello di CEO dal 1998 al 2005. In anni recenti, si è impegnato attivamente nel programma Intel World Ahead, iniziativa volta a introdurre l'Information Technology nelle economie emergenti, e ha svolto un ruolo di primo piano in progetti di vasta portata, riguardanti la didattica, l'assistenza sanitaria e la competitività degli USA. È attualmente presidente dell'Alleanza Globale delle Nazioni Unite per l'ICT e lo Sviluppo.

 

Commentando i suoi 35 anni di carriera in Intel, Barrett ha sottolineato quanto sia stato fortunato ad aver avuto la possibilità di lavorare fianco a fianco con leggende del settore del calibro di Bob Noyce, Gordon Moore e Andy Grove.

 

“Intel è diventata l'azienda produttrice di semiconduttori più grande e più forte del mondo nel 1992, e da allora ha mantenuto questa posizione”, ha affermato Barrett. “Sono estremamente orgoglioso di aver contribuito al raggiungimento di questo risultato e di aver avuto l'onore di lavorare con le decine di migliaia di dipendenti Intel che ogni giorno mettono a disposizione il proprio talento per rendere Intel una delle aziende tecnologiche più importanti del mondo. Sono sicuro che Intel continuerà a mantenere questa leadership sotto la guida di Paul Otellini e del suo team di management”.

 

“Desidero ringraziare Craig per i 35 anni di instancabile impegno dedicati a Intel”, ha commentato Paul Otellini, President e CEO di Intel. “Ha guidato Intel per sette anni nella fase in cui l'azienda è emersa come potenza globale, in qualità di produttore di semiconduttori più evoluto del mondo, e più recentemente ha ricoperto il ruolo di statista e ambasciatore per promuovere i vantaggi della didattica e della tecnologia come fattori trainanti per un cambiamento positivo. Per questi 35 anni è stato per me un collega, un supervisore, un mentore e un amico. Gli faccio i miei migliori auguri per questo nuovo capitolo della sua vita”.

 

Intel ha inoltre annunciato che Jane Shaw, Independent Director, membro nel consiglio di amministrazione di Intel dal 1993, è eletta in sostituzione di Barrett come Chairman senza poteri esecutivi, a partire da maggio.

 

Intel [NASDAQ: INTC], leader mondiale nell'innovazione del silicio, sviluppa tecnologie, prodotti e iniziative per continuare a migliorare il nostro modo di vivere e lavorare. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com

 

Intel (e altri marchi, se applicabile) è un marchio di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.


* Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

 

  • Fatturato del quarto trimestre pari a 8,2 miliardi di dollari, -19% rispetto al trimestre precedente

  • Margine lordo pari al 53%, -6 punti rispetto al trimestre precedente

  • Risultato operativo di 1,5 miliardi di dollari, -50% rispetto al trimestre precedente

  • Utile netto trimestrale di 234 milioni di dollari; utili per azione di 4 centesimi

 

  • Fatturato 2008 di 37,6 miliardi di dollari, -2% rispetto all'anno precedente o leggermente superiore se adeguato in base ai disinvestimenti
  • Margine lordo del 55%, +3,5 punti rispetto all'anno precedente
  • Risultato operativo di 9 miliardi di dollari, +9% rispetto all'anno precedente
  • Utile netto annuo di 5,3 miliardi di dollari; utili per azione di 92 centesimi

 

Assago (Milano), 16 gennaio 2009 - Intel Corporation ha reso noto il fatturato del quarto trimestre del 2008, pari a 8,2 miliardi di dollari, con un risultato operativo di 1,5 miliardi di dollari, utili netti di 234 milioni di dollari e utili per azione pari a 4 centesimi. I risultati comprendono l'impatto negativo di un miliardo di dollari derivante dalla riduzione precedentemente annunciata del valore contabile degli investimenti della società in Clearwire.

 

Per il 2008, Intel ha ottenuto un fatturato di 37,6 miliardi di dollari, con un risultato operativo di 9 miliardi di dollari, utili netti di 5,3 miliardi di dollari e utili per azione pari a 92 centesimi. Intel ha generato circa 11 miliardi di dollari in cash da operazioni, ha pagato dividendi pari a 3,1 miliardi di dollari e ha impiegato 1,7 miliardi di dollari per riacquistare 324 milioni di azioni.

 

"L'economia e il nostro settore stanno attraversando una fase di ridefinizione di un nuovo punto di partenza, dal quale ripartirà la crescita", ha dichiarato Paul Otellini, President e CEO di Intel. "In questo periodo di incertezza, le nostre fondamentali strategie di business sono sempre più focalizzate. Intel continuerà ad estendere la propria leadership a livello produttivo, a guidare l'innovazione dei prodotti, a sviluppare nuovi mercati e a mettere in atto le efficienze operative che ci hanno permesso di tagliare più di 3 miliardi di dollari dalla nostra struttura di costi a partire dal 2006. Intel ha già superato tempi difficili in passato, e sappiamo cosa fare per continuare in futuro verso la strada del successo. Le nostre nuove tecnologie e i nostri nuovi prodotti ci aiuteranno a spingere la crescita del mercato e a prosperare al momento della ripresa economica".

 

Dario Bucci, Country Manager Intel Italia e Svizzera, ha commentato “I risultati del nostro quarto trimestre 2008 rispecchiano le difficoltà del clima economico globale. Tuttavia, nell’anno appena conclusosi, Intel ha messo a segno risultati estremamente positivi sul piano dell’innovazione di prodotto, di processo produttivo e di efficienza operativa. Unitamente ai consistenti investimenti in ricerca e sviluppo previsti per il 2009, ciò rappresenta una solida base per affrontare i prossimi mesi di incertezza con la consapevolezza di poter trarre più ampi benefici ai primi segnali di ripresa.

 

"Benché il contesto economico globale sia sfavorevole, il mercato italiano – in particolare consumer – ha reagito meno drammaticamente, supportato dai numeri incoraggianti nelle vendite natalizie di netbook e nettop. Nell’ultimo trimestre, Intel Italia ha realizzato progetti che attestano l’esistenza, anche in tale contesto, di forti driver in grado di alimentare gli investimenti in tecnologia: ne sono esempio la partnership siglata con Abarth, volta alla realizzazione di prodotti dal forte contenuto innovativo che sappiano stimolare la domanda, e il progetto realizzato per la Provincia di Ancona, che ha avviato un percorso di gestione efficiente delle infrastrutture IT grazie alla tecnologia Intel vPro, al fine di generare risparmio".

 

 

Prospetto dei risultati trimestrali

Q4 2008

Rispetto a Q4 2007

Rispetto a Q3 2008

Fatturato

8,2 miliardi di dollari

-23%

-19%

Risultato operativo

1,5 miliardi di dollari

-49%

-50%

Utile netto

234 milioni di dollari

-90%

-88%

Utili per azione

4 centesimi

-89%

-89%

 

 

Prospetto dei risultati annuali

2008

Rispetto al 2007

Fatturato

37,6 miliardi di dollari

-2%

Risultato operativo

9 miliardi di dollari

+9%

Utile netto

5,3 miliardi di dollari

-24%

Utili per azione

92 centesimi

-22%

 

 

Principali informazioni finanziarie (rispetto al trimestre precedente)

 

  • Le unità di microprocessori e chipset sono state considerevolmente più basse rispetto al terzo trimestre.
  • Il fatturato dei microprocessori Intel® Atom™ e dei chipset correlati è stato di 300 milioni di dollari, +50%.
  • Il prezzo medio di vendita dei microprocessori è stato, complessivamente, stazionario.
  • Escludendo le forniture di microprocessori Intel Atom, il prezzo medio di vendita è stato superiore.
  • Il margine lordo percentuale del 53,1 per cento è stato inferiore rispetto al valore del 58,9 per cento del terzo trimestre. La diminuzione è legata essenzialmente ai maggiori oneri di sottoutilizzazione degli impianti produttivi e alla maggiore svalutazione dell’inventario.
  • Le spese sono state di 2,6 miliardi di dollari, inferiori rispetto ai 2,9 milioni di dollari del terzo trimestre a causa delle spese ridotte legate al fatturato e ai profitti, unitamente agli obiettivi raggiunti per il contenimento delle spese.
  • Le perdite nette derivanti da investimenti azionari e interessi e altro sono state di 1,1 miliardi di dollari, valore superiore rispetto alla previsione di una perdita di 50 milioni di dollari, essenzialmente a causa di una riduzione di un miliardo di dollari del valore contabile degli investimenti della società in Clearwire.
  • Gli oneri fiscali effettivi sono stati del 36,3 per cento, valore superiore rispetto alla previsione del 29 per cento.

 


Principali informazioni finanziarie (rispetto all'anno precedente)

  • Il fatturato è stato inferiore del 2 per cento rispetto all'anno precedente. Adeguato in base ai disinvestimenti, il fatturato è stato leggermente superiore nel 2008.
  • Intel ha registrato un record nelle forniture di microprocessori e nei fatturati di prodotti per server e microprocessori per PC portatili.
  • Le forniture e il fatturato di chipset e prodotti per la connettività wireless hanno registrato nuovi record.
  • Il margine lordo percentuale è stato del 55,5 per cento, superiore rispetto al valore di 52 per cento del 2007.
  • Nel 2008 Intel ha ridotto di oltre 800 milioni di dollari i costi della società, in base al programma di ristrutturazione ed efficienza lanciato nel 2006. La riduzione complessiva dei costi derivante da questo programma è stata finora di oltre 3 miliardi di dollari.

 

Previsioni finanziarie
Le previsioni finanziare Intel non tengono conto del potenziale impatto di eventuali fusioni, acquisizioni, disinvestimenti o altre combinazioni commerciali che potrebbero essere completati dopo il 14 gennaio. L’attuale incertezza delle condizioni economiche mondiali rende particolarmente difficile prevedere la domanda di prodotti e altri aspetti correlati, ed è pertanto maggiormente probabile che i risultati effettivi Intel possano differire in modo sostanziale rispetto alle previsioni. Di conseguenza, Intel fornisce meno indicazioni quantitative rispetto ai trimestri precedenti.


Q1 2009:

  • A causa dell'incertezza economica e della limitate possibilità di previsione, Intel non fornisce al momento previsioni finanziare dettagliate. A scopo interno, la società sta attualmente pianificando un fatturato vicino ai 7 miliardi di dollari.
  • Margine lordo percentuale: si prevede una riduzione della percentuale a un valore di poco superiore al 40, essenzialmente a causa di maggiori oneri di sottoutilizzazione e a maggiori costi di avviamento del processo produttivo a 32 nm. Il margine lordo percentuale è soggetto a variazioni nella domanda e nei prezzi che potrebbero determinare variazioni nella svalutazione, nella composizione e nei costi dell'inventario, determinando potenzialmente diversi punti percentuali aggiuntivi di variabilità del margine.
  • Spese (R&D più MG&A): circa 2,5 miliardi di dollari.
  • Oneri di ristrutturazione e perdite di valore delle risorse: circa 160 milioni di dollari.
  • Perdite nette derivanti da investimenti e interessi e proventi diversi: circa 130 milioni di dollari.
  • Ammortamenti: circa 1,2 miliardi di dollari.


Intero anno 2009:

  • Spese (R&D più MG&A): comprese tra 10,4 e 10,6 miliardi di dollari.
  • Ricerca e sviluppo: circa 5,4 miliardi di dollari.
  • Investimenti di capitale: previsti equivalenti o leggermente inferiori rispetto al 2008.
  • Ammortamenti: 4,8 miliardi di dollari più o meno 100 milioni di dollari.
  • Oneri fiscali: circa 27 per cento.

 

Stato delle considerazioni di mercato
Intel prevede incontri privati dei rappresentanti dell'azienda con investitori, analisti finanziari, media e altri durante il trimestre. Nel corso di questi incontri, Intel potrebbe ribadire le considerazioni espresse nel Business Outlook. A partire dalla fine della giornata lavorativa del 27 febbraio e fino alla diffusione dei risultati finanziari dell’azienda per il primo trimestre 2009, Intel attraverserà un "Quiet Period", durante il quale le considerazioni di mercato rese note nei comunicati stampa e nei documenti dell’azienda depositati presso la SEC dovranno essere considerati superati, poiché si riferivano esclusivamente alla situazione precedente il Quiet Period, e non verranno aggiornati dalla società.

 

Fattori di rischio
Le affermazioni contenute nel presente documento, che si riferiscono a progetti e aspettative per il primo trimestre, l’intero anno e il futuro, sono previsioni della società e, in quanto tali, sono soggette a cambiamenti dovuti a diversi fattori di rischio e incertezze. Molteplici aspetti potrebbero avere impatto sui risultati effettivi di Intel, ed eventuali scostamenti rispetto alle aspettative attuali di Intel in merito a tali variabili potrebbero far sì che i risultati effettivi differiscano in modo considerevole da quanto espresso in queste previsioni. In base alle attuali conoscenze, Intel ritiene che i fattori di rischio determinanti che potrebbero comportare una differenza tra i risultati effettivi e le previsioni della società siano quelli elencati di seguito.

  • L’attuale incertezza delle condizioni economiche mondiali mette a rischio l’intera economia, poiché consumatori e aziende potrebbero differire gli acquisti a causa delle condizioni di credito più severe e delle notizie finanziarie negative, che potrebbero esercitare un’influenza negativa sulla domanda di prodotti e su altri aspetti correlati. Pertanto, la richiesta di prodotti potrebbe essere diversa dalle aspettative Intel a causa di cambiamenti nel business e nelle condizioni economiche, comprese le condizioni del mercato creditizio, che potrebbero modificare la fiducia dei consumatori, dell’accettazione dei prodotti Intel e di quelli della concorrenza, di cambiamenti nell’andamento degli ordinativi dei clienti, compresi eventuali annullamenti di ordini, e di cambiamenti nei livelli di inventario dei clienti.
  • Intel opera in settori fortemente competitivi, caratterizzati da un’alta percentuale di costi fissi o difficili da ridurre nel breve periodo, e da una domanda di prodotto altamente variabile e difficile da prevedere. Il fatturato e il margine lordo percentuale sono influenzati dai tempi di introduzione sul mercato dei prodotti Intel e dalla richiesta e dall’accettazione del mercato dei prodotti Intel, dalle azioni intraprese dalla concorrenza, comprese offerte sui prodotti e introduzione sul mercato, programmi di marketing e pressioni sui prezzi e dalla capacità di Intel di rispondere a tali azioni, dalla capacità di Intel di rispondere rapidamente agli sviluppi tecnologici e di incorporare nuove funzionalità nei propri prodotti e dalla disponibilità di livelli sufficienti di componenti da parte dei fornitori per soddisfare la domanda.
  • Il margine lordo percentuale potrà variare in modo significativo a seconda dei livelli di fatturato, dello sfruttamento della capacità produttiva, dell’eccesso o dell’obsolescenza dell’inventario, del mix e dei prezzi dei prodotti, delle variazioni nella valutazione dell’inventario, comprese variazioni legate alla tempistica dei prodotti qualificati per la vendita, della resa produttiva, delle variazioni nei costi unitari, della perdita derivante da fattori a lento ciclo di utilizzo, comprese risorse produttive, di assemblaggio e testing e altri beni immateriali, dei tempi legati all’esecuzione della rampa produttiva nonché dei costi associati, compresi i costi di avviamento.
  • Le spese, in particolare alcune spese di marketing e compensazione, nonché le spese di ristrutturazione e le perdite di valore delle risorse, variano in base al livello di domanda dei prodotti Intel e ai livelli del fatturato e dei profitti.
  • Le aspettative relative agli oneri fiscali sono basate sulla normativa fiscale in vigore e sul reddito attualmente previsto. Gli oneri fiscali possono essere influenzati dalla chiusura di acquisizioni o disinvestimenti, dalle giurisdizioni in cui i profitti vengono realizzati e tassati, da variazioni nelle stime di crediti, benefici e deduzioni, dalla risoluzione di dispute derivanti da verifiche fiscali con diversi enti fiscali, compresi pagamenti di interessi e multe, nonché dalla capacità di ottenere imposte differite.
  • La recente crisi finanziaria che affligge il sistema bancario e i mercati finanziari e le minacce in corso alla stabilità delle banche di investimento e di altre istituzioni finanziarie hanno comportato un restringimento dei mercati del credito, un livello ridotti di liquidità in molti mercati finanziari e un’estrema volatilità nei mercati degli investimenti a reddito fisso, del credito e degli investimenti azionari. Potrebbero verificarsi diversi effetti sul business di Intel derivanti dalla crisi del credito, tra cui insolvenza di fornitori strategici con conseguenti ritardi nei prodotti, incapacità da parte dei clienti di ottenere credito per finanziare gli acquisti di prodotti Intel e/o insolvenze da parte dei clienti, fallimento delle controparti con impatto negativo sull’operatività della tesoreria, maggiori spese o incapacità di ottenere finanziamenti di breve periodo per le operazioni Intel dall’emissione di titoli a breve termine, e maggiori perdite legate all’incapacità delle aziende oggetto di investimenti di ottenere finanziamenti. Guadagni o perdite derivanti da investimenti azionari, interessi o altro possono inoltre variare in base alla realizzazione dei profitti o alle perdite derivanti dalla vendita o dallo scambio di investimenti azionari, dai guadagni o dalle perdite di investimenti quantificati con il metodo del patrimonio netto, perdite derivanti da titoli di debito, azioni e altri investimenti, tassi di interesse, rimanenze di cassa e variazioni nel valore equo di strumenti derivati. L’attuale volatilità dei mercati finanziari e la generale incertezza economica aumentato il rischio che gli importi effettivi realizzati in futuro sul nostro debito e sui nostri investimenti azionari differiscano in modo significativo rispetto ai valori equi attualmente assegnati.
  • La maggioranza del portafoglio dei nostri investimenti non negoziabili è concentrata in società che operano nel segmento di mercato della memoria flash, e andamenti negativi in questo segmento di mercato o cambiamenti nei piani del management in merito ai nostri investimenti in questo segmento di mercato potrebbero comportare perdite significative, che impatterebbero gli oneri di ristrutturazione e i guadagni / le perdite derivanti da investimenti azionari, interessi e altro.
  • I risultati Intel potrebbero venire influenzati da condizioni economiche, sociali, politiche e fisiche/infrastrutturali avverse che dovessero verificarsi nei Paesi in cui operano Intel, i suoi clienti o fornitori, tra cui conflitti militari e altri rischi legati alla sicurezza, calamità naturali, interruzioni a livello di infrastrutture, problemi sanitari, e fluttuazioni nei tassi di cambio delle valute estere.
  • I risultati Intel possono inoltre venire influenzati dall’impatto negativo derivante da prodotti difettosi o contenenti errata (valori diversi da quelli indicati dalle specifiche) e da dispute legali o regolamentazioni riguardanti proprietà intellettuale, rapporti con investitori e consumatori, antitrust e altro, come la disputa e le regolamentazioni descritte nei report Intel depositati presso la SEC.

 

Questi fattori, nonché altri elementi che potrebbero influenzare i risultati effettivi di Intel, vengono presi in esame più nel dettaglio nell’ambito dei documenti SEC (Securities & Exchange Commission) della società, incluso il report del Form 10-Q per il trimestre chiuso il 27 settembre 2008. Il progetto di fatturato indicato più sopra nella sezione "Previsioni finanziarie" rispecchia il momento attuale, non fa parte dell'Outlook e non verrà aggiornato dalla società nel periodo che precede il "Quiet Period".

 

Webcast
Un webcast pubblico ha avuto luogo alle 2:30 p.m. PST del 15 gennaio sul sito Web Intel Investor Relations all’indirizzo www.intc.com. Il replay del webcast e il download dell’audio in formato MP3 sono disponibili sul sito.

 

Intel [NASDAQ: INTC], leader mondiale nell'innovazione del silicio, sviluppa tecnologie, prodotti e iniziative per continuare a migliorare il nostro modo di vivere e lavorare. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.


Intel, il logo Intel e Intel Atom sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.


* Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

Con l'Ottimizzazione della Tecnologia Adobe Flash su Processore Multimediale Intel® CE 3100 Sarà Possibile Accedere a Contenuti Web Completi dalla TV

ASSAGO (MILANO), 12 gennaio 2009 – Adobe® Systems Incorporated (Nasdaq:ADBE) e Intel Corporation hanno annunciato l'intenzione di collaborare al porting e all'ottimizzazione della tecnologia Adobe® Flash® per il processore multimediale Intel® CE 3100. Grazie a questo sviluppo, sarà possibile arricchire e completare l'esperienza di visione di video e contenuti Web tramite set-top box via cavo basati su architettura Intel®, lettori di dischi Blu-Ray* e dispositivi audio/video connessi disponibili in commercio.

 

Le funzionalità di alta definizione della piattaforma Adobe Flash, abbinate al processore multimediale Intel® CE 3100, il primo componente di una nuova famiglia di soluzioni SoC (System on Chip) Intel appositamente realizzate per i dispositivi elettronici di largo consumo (CE), contribuiscono a creare un centro di intrattenimento in grado di distribuire contenuti Web completi e applicazioni basate su Adobe Flash a un'ampia gamma di dispositivi CE collegati a Internet. Intel e Adobe collaborano per ottimizzare Adobe Flash Player e Adobe Flash Lite™ per il processore CE 3100. Intel prevede di distribuire il primo prodotto CE 3100 con il supporto per un'implementazione ottimizzata di Adobe Flash Lite entro il primo semestre del 2009.

 

Le due aziende sono nella posizione ideale per supportare la distribuzione di contenuti Internet tra PC, notebook, netbook, MID (Mobile Internet Device) e da oggi anche la TV, estendendo gli obiettivi di business condivisi tesi ad accelerare la disponibilità di contenuti video e Internet completi attraverso la gamma completa di dispositivi consumer.

 

“Il processore multimediale Intel® CE 3100 rappresenta una soluzione ampiamente integrata che offre una base tecnologica potente anche se flessibile, destinata a dare vita alle funzionalità di alta definizione di Adobe Flash”, ha commentato William O. Leszinske Jr., General Manager del Digital Home Group di Intel. “L'obiettivo del progetto con Adobe è di rendere disponibile un'esperienza Internet completa e personalizzata, in grado di offrire ai consumatori l'accesso a un numero crescente di applicazioni Flash, tramite gli apparecchi televisivi”.

 

Intel e Adobe vantano una collaborazione tecnica di lungo corso e sono, tra l'altro, membri fondatori dell'Open Screen Project. Annunciato a maggio 2008, l'Open Screen Project è stato concepito per rendere disponibili medesimi ambienti software su diverse tipologie di schermo. L'iniziativa conta 20 partner di settore di rilievo ed è destinata a supportare la distribuzione di contenuti Web, applicazioni stand-alone e funzioni complete di navigazione sul Web tra televisori, set-top box, dispositivi mobili e altri dispositivi elettronici di largo consumo che traggono vantaggio dalle funzionalità di Adobe® AIR™ e Adobe Flash.

 

“Obiettivo dell'Open Screen Project è di rimuovere le barriere per sviluppatori e programmatori che desiderino pubblicare contenuti e applicazioni tra PC desktop e altri devices”, ha spiegato David Wadhwani, General Manager e Vice President della Platform Business Unit di Adobe. “Il processore Intel® CE 3100 rappresenta una piattaforma potente in grado di ottimizzare l'esperienza Flash in milioni di abitazioni con l'ingresso nei salotti di casa di una nuova generazione di televisori e set-top box”.

 

Adobe e Intel collaborano inoltre per offrire un'implementazione ottimizzata della tecnologia Adobe® AIR™ nella piattaforma Intel per la casa digitale del futuro.

 

Informazioni su Adobe Systems Incorporated

Adobe rivoluziona il modo in cui il mondo utilizza le idee e le informazioni, in qualunque momento, in qualunque luogo e attraverso qualsiasi media. Per ulteriori informazioni, visitate il sito Web

www.adobe.com

 

Informazioni su Intel Corporation
Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell'innovazione del silicio, sviluppa tecnologie, prodotti e iniziative per continuare a migliorare il nostro modo di vivere e lavorare. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com

 

Tutti i prodotti e le date sono preliminari basati sulle attuali aspettative, e possono essere soggetti a modifica senza preavviso.


Intel e il logo Intel sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi. 2009 Adobe Systems Incorporated. Tutti i diritti sono riservati. Adobe, il logo Adobe, Adobe AIR, Flash e Flash Lite sono marchi o marchi registrati di Adobe Systems Incorporated negli Stati Uniti e/o in altri Paesi. Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.


Intel e il logo Intel sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.


*Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

Operatori della TV Tradizionale e Via Cavo, Studi Cinematografici, Produttori di Dispositivi CE e Provider di Servizi e Contenuti Sfruttano la Potenza del Processore Multimediale Intel® CE 3100


INTERNATIONAL CONSUMER ELECTRONICS SHOW, Las Vegas, 12 gennaio 2009 – Intel ha illustrato un’importante novità sulla disponibilità di un'ampia varietà di rich internet application sulla TV tramite nuovi dispositivi elettronici di largo consumo (CE). Questi nuovi dispositivi sono basati sul nuovo processore multimediale Intel® CE 3100, il primo componente di una famiglia di prodotti SoC (System on Chip) appositamente progettati per il settore CE.

 

Eric Kim, Senior Vice President del Digital Home Group di Intel, aveva illustrato la vision dell'azienda in ambito CE già lo scorso agosto, affermando che Intel intende offrire contenuti internet sulla TV tramite la potenza di processori Intel® progettati per il segmento CE e un nuovo framework di applicazioni TV, Widget Channel, sviluppato da Yahoo! Inc.* Sono molte le aziende operanti nel settore CE e nell’entertainment che hanno iniziato a cogliere questa nuova opportunità.

 

“Intel collabora con i principali produttori di dispositivi CE, operatori TV, studi cinematografici e provider di servizi e contenuti per offrire una nuova esperienza di TV collegata a Internet”, ha spiegato Kim. “Questo impegno è destinato a migliorare la tradizionale esperienza di visione della TV con widget complementari concepiti per ampliare le opzioni di contenuti, distribuire informazioni in tempo reale e offrire funzionalità interattive, tutte personalizzabili in base alle specifiche esigenze degli spettatori.

 

Internet sulla TV: dalla visione alla realtà
Intel collabora con importanti operatori TV, tra cui la CBS*, che vedono in Widget Channel un'opportunità per i provider di contenuti e i produttori di dispositivi CE di collaborazione per consentire ai consumatori di collegarsi in modo più approfondito ai contenuti che guardano. La CBS sta esaminando le possibilità offerte dal framework Widget Channel come canale aggiuntivo per i proprio contenuti. Nel corso del CES, il network ha presentato alcuni prototipi che forniscono agli spettatori diverse possibilità di scelta e interattività con una maggiore flessibilità in merito a quando e dove guardare contenuti completi.

 

Dimostrazione di tecnologie CE collegate a Internet
Per dimostrare le potenzialità offerte dall'esecuzione di applicazioni Internet durante la visione della TV via cavo, Intel e Comcast Corporation* hanno illustrato l'interazione di Widget Channel con la guida interattiva ai programmi di Comcast. Tramite questo proof-of-concept sono stati eseguiti diversi widget TV ed è stato effettuato l'accesso ad applicazioni collegate a Internet sulla guida di Comcast che utilizza la tecnologia tru2way*, una piattaforma Java con specifiche API aperte.

 

“L'esperienza della televisione via cavo è in continua evoluzione e diventa sempre più stabile”, ha affermato Tony Werner, Chief Technology Officer di Comcast. “Abbiamo già assistito a un'esplosione di funzionalità e opzioni della programmazione grazie a innovazioni come i video on demand. Con il passaggio degli operatori della TV via cavo verso standard aperti tramite la tecnologia tru2way, applicazioni come Widget Channel possono rendere disponibili applicazioni più pratiche e interattive da sviluppare e integrare nell'esperienza di visione della TV”.

 

Toshiba e Samsung tra i primi produttori
Toshiba* e Samsung* sono tra i primi produttori di dispositivi CE a offrire nuove soluzioni basate sul processore multimediale Intel CE 3100. Toshiba prevede di lanciare dispositivi audio/video, tra cui TV LCD, TV/DVD combo LCD e un lettore di rete standalone con il supporto del framework di applicazioni Widget Channel. Toshiba ha illustrato durante il CES un progetto di sistema e prevede di introdurre nuovi prodotti nel segmentosul mercato statunitense nel secondo semestre dell'anno.

 

“Widget Channel è un'eccellente piattaforma estremamente intuitiva”, ha commentato Yoshihide Fujii, Corporate Senior Vice President, President e CEO di Digital Media Network Company, Toshiba Corporation. “Insieme alla potenza del processore multimediale Intel CE 3100, offrirà l'accesso immediato a un'enorme quantità di rich internet application sulla TV. Alla base della strategia dei nostri prodotti digitali c'è l'obiettivo di creare un nuovo universo nell'ambito dell'home entertainment, e questa iniziativa risponde a tale visione. Siamo entusiasti di inserire le funzionalità superiori del framework Widget Channel nei nostri apparecchi TV, lettori di rete e altri dispositivi, e intendiamo offrire vantaggi e servizi innovativi ai nostri clienti”.

 

Il set-top box Samsung*, presentato nell'ambito della dimostrazione dell'integrazione per Widget Channel e tru2Way, è dotato di tre sintonizzatori DVR HD, con il supporto per funzionalità all'avanguardia come il formato video MPEG4 e cable modem DOCSIS 3.0 incorporato.

 

“Samsung, fornitore leader nel settore di set-top box, è entusiasta di presentare un nuovo progetto di dispositivo tramite la collaborazione con i principali esponenti del settore”, ha affermato Geesung Choi, President dell'Electronics Telecommunications Network Business di Samsung. “Riteniamo che con questo set-top box gli operatori via cavo possano offrire vari tipi di servizi Web personalizzati in base alle esigenze dei clienti”.

 

Ampia gamma di dimostrazioni allo stand Intel del CES
Tramite le dimostrazioni effettuate nello stand Intel sono state presentate diverse nuove funzionalità rese possibili dal processore multimediale CE 3100, ad esempio un progetto di riferimento Blu-Ray integrato con Widget Channel, che dimostra che è possibile potenziare i sistemi Blu-Ray con contenuti e servizi Internet. Sono inoltre stati presentati un lettore multimediale di Giga-Byte Technology*, LTD* e Futarque A/S* e un'interfaccia utente innovativa con grafica 3D di Information Technologies*.

 

Anche alcuni importanti studi cinematografici, come Universal Pictures, hanno presentato prototipi di widget destinati a ottimizzare l'esperienza degli utenti con i film Blu-Ray. In particolare, Universal ha presentato , che consente agli spettatori di lasciarsi coinvolgere da funzionalità interattive collegate a Internet, come i trailer di film di prossima uscita, contenuti esclusivi, tutorial e funzioni speciali. Questi nuovi prototipi di widget Blu-Ray offrono la possibilità di consolidare i rapporti con i consumatori e apriranno le porte a nuove opportunità di generazione di profitti tramite commercio e pubblicità.

 

La raccolta di Widget Channel si espande con nuovi contenuti e servizi
Intel e Yahoo! hanno stimolato il settore a iniziare lo sviluppo di widget TV da quando Widget Channel è stato annunciato per la prima volta nel corso dell'edizione 2008 di Intel Developer Forum. Da quel momento, aziende come Accedo*, Associated Press*, CBS*, CinemaNow*, eBay*, Joost*, MySpace*, TF1* e Yahoo!*, tra cui Yahoo! News, Yahoo! Weather, Yahoo! Finance e Flickr®, sviluppano widget di provider di contenuti e servizi. Il widget MyMedia, sviluppato da Intel, incorpora media personali come musica, foto e video in un widget da guardare in TV. Questi nuovi servizi aggiungono una nuova dimensione alla TV e rendono disponibili funzionalità come videogame, shopping, community, servizi informativi e download di film.

 

Piattaforma CE SoC di Intel ancora più evoluta
Intel è impegnata ad ampliare le funzionalità della propria piattaforma CE SoC, e ha di recente annunciato una collaborazione con Adobe Systems* tesa a ottimizzare il processore multimediale Intel CE 3100 per il supporto della più recente tecnologia Adobe® Flash®.

 

Intel e Yahoo! collaborano con altre aziende di settore per promuovere lo sviluppo di standard aperti e coerenti necessari per la crescita dell'ecosistema di Widget Channel, e condividono con i principali provider di contenuti e servizi un Widget Developer Kit (WDK) destinato a essere molto più ampiamente disponibile nel prossimo futuro.

 

Informazioni su Intel
Intel [NASDAQ: INTC], leader mondiale nell'innovazione del silicio, sviluppa tecnologie, prodotti e iniziative per continuare a migliorare il nostro modo di vivere e lavorare. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com

 

La disponibilità e le funzionalità dei widget sono limitate. I contenuti e i servizi collegati a Internet richiedono l'accesso a Internet a banda larga e possono richiedere abbonamenti a costi aggiuntivi. Per informazioni, contattare il produttore del dispositivo.


Intel e il logo Intel sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.


* Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

Intel® Learning Series Offre una Soluzione Completa per l'Istruzione Globale

 

INTERNATIONAL CONSUMER ELECTRONICS SHOW, Las Vegas, 12 gennaio 2009 – I produttori di PC locali hanno annunciato i modelli di Classmate PC convertibili con Architettura Intel®, che si aggiungono all'attuale modello a conchiglia per soddisfare le varie esigenze degli alunni delle scuole elementari di tutto il mondo.

 

Il nuovo design flessibile, basato su tecnologie di Intel, può essere convertito istantaneamente dal formato a conchiglia in una modalità tablet con touch screen per consentire un'esperienza più intuitiva in aula. In base a una ricerca condotta tra alunni e insegnanti, il formato orientabile a 180 gradi, con fotocamera girevole e touch screen incoraggia un'interazione flessibile in aula e una collaborazione naturale. Sia il modello convertibile che quello a conchiglia del Classmate PC sono basati su studi etnografici e sul feedback ottenuto dai programmi pilota condotti sia nei mercati maturi sia in quelli emergenti.

 

Intel intende inoltre introdurre l'iniziativa Intel® Learning Series, che integra hardware, software e servizi appositamente progettati per la didattica. Il programma Intel Learning Series supporta le aziende tecnologiche che personalizzano prodotti e servizi nel proprio paese, inserendo innovazioni per il progetto di riferimento del Classmate PC con l'obiettivo di potenziare e migliorare l'esperienza degli alunni con la tecnologia. Operando in collaborazione, l'ecosistema della tecnologia offre prodotti e servizi personalizzati in base alle specifiche esigenze della didattica in tutto il mondo. L’Intel Learning Series rende disponibile un framework comune per consentire a tutte queste aziende di comunicare i loro ruoli e il valore che esse apportano nell'offrire la soluzione più completa nel settore dell'istruzione. I produttori locali di PC forniranno il nuovo Classmate PC convertibile, basato su Architettura Intel e l'attuale modello a conchiglia ad alunni e insegnanti. Sui PC saranno pre-caricati software didattici tramite il supporto del programma Intel Learning Series.

 

Il nuovo modello di PC convertibile coesisterà con il modello a conchiglia di grande successo, utilizzato nell'iniziativa Magalhães (Magellano), il programma governativo portoghese concepito per fornire PC in tutte le scuole elementari del Portogallo tramite produttori di computer e provider di servizi delle telecomunicazioni locali. L'iniziativa Magalhães è uno dei programmi tecnologici didattici più completi del mondo e altri paesi, ad esempio il Venezuela, collaborano con il Portogallo per adottare tale modello. L'iniziativa riflette la portata di programmi di cui si occupa Intel Learning Series.

 

Intel ha inoltre annunciato una collaborazione con JP Sá Couto, OEM portoghese, e con un'azienda di progettazione locale, CEIIA, per lo sviluppo di un nuovo modello di PC Magalhães che comprenderà funzionalità uniche di lettura e scrittura, uno schermo più grande, una quantità maggiore di memoria per i contenuti locali e opzioni di connettività aggiuntive, ad esempio 3G e WiMAX. Queste nuove funzionalità soddisfano le esigenze specifiche degli utenti portoghesi e saranno offerte in aggiunta alle soluzioni esistenti nell'ambito del programma Magalhães.

 

“La didattica rappresenta uno degli strumenti più efficaci per migliorare il futuro di individui, comunità o nazioni”, ha affermato Lila Ibrahim, General Manager dell'Intel Emerging Markets Platform Group, che ha sviluppato il progetto di riferimento del Classmate PC in base alla ricerca etnografica e supporta il programma Intel Learning Series. “Sono 1,3 miliardi gli scolari di tutto il mondo, di cui solo il 5% ha accesso a un PC o a Internet. Il settore IT ha la grande opportunità di contribuire al miglioramento dell'apprendimento e della vita quotidiana degli alunni tramite la tecnologia. Con questo annuncio, Intel conferma il proprio impegno a lungo termine teso a migliorare la didattica tramite la tecnologia per trasformare la vita quotidiana in tutto il mondo”.

 

Basati su Architettura Intel® e dotati del processore Intel® Atom™, questi notebook realizzati appositamente costituiscono PC accessibili e funzionali per supportare un'ampia varietà di applicazioni e attività scolastiche. Progettato tenendo presenti le esigenze degli alunni, il Classmate PC è sufficientemente piccolo e leggero per essere trasportato dai bambini. Dotato di una tastiera idrorepellente, il Classmate PC può anche essere facilmente trasportato nello zaino, essendo resistente agli urti e alle cadute accidentali. In modalità tablet, lo schermo del Classmate PC convertibile include una funzione di “palm rejection” progettata per consentire ai bambini di scrivere in modo più naturale appoggiando il palmo della mano sul touch screen. Comprende inoltre software e programmi didattici di fornitori di software e contenuti del programma Intel Learning Series.

 

Intel® Learning Series
I Classmate PC basati su Architettura Intel fanno parte del programma Intel Learning Series, che offre una soluzione end-to-end a costi contenuti sviluppata in collaborazione con produttori locali e distribuita agli alunni attraverso una rete completa di fornitori OEM locali. Più di 100 fornitori di software e hardware, provider di contenuti, provider di servizi didattici e OEM locali hanno collaborato con Intel allo sviluppo di un'infrastruttura completa di supporto per i Classmate PC basati su Architettura Intel. Anche produttori locali come CTL, Equus e M&A negli Stati Uniti, MDG in Canada, CMS nel Regno Unito, NEC in Francia, Olidata in Cile, ASI in Australia e Hanvon in Cina offriranno Classmate PC convertibili nei rispettivi Paesi. Queste offerte completano l'attuale modello a conchiglia disponibile in tutto il mondo.

 

“Grazie al nostro impegno con sviluppatori di software e hardware, il programma Intel Learning è rilevante a livello culturale, sostenibile e di supporto per le economie locali”, ha commentato Ibrahim. “Tramite Intel Learning Series raccogliamo i talenti e le esperienze del settore IT per creare un ambiente divertente e gratificante utilizzabile dagli alunni per apprendere e sviluppare le competenze richieste nel XXI secolo”.

 

Informazioni su Intel
Intel, leader mondiale nell'innovazione del silicio, sviluppa tecnologie, prodotti e iniziative per continuare a migliorare il nostro modo di vivere e lavorare. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com. Per ulteriori informazioni sul nuovo Classmate PC basato su Architettura Intel, visitate il sito Web www.classmatepc.com

 

**Intel, Intel Atom e il logo Intel sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.


* Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

 


Filter News Archive

By author: By date:
By tag: