Processori Multimediali Intel® CE, Funzionalità 3D evolute e Reti Intelligenti aprono le Porte all'Era della TV interattiva

 

INTEL DEVELOPER FORUM, San Francisco, 24 settembre – La televisione, sia a livello di dispositivo che di esperienza, è arrivata a un punto di inflessione. Nel corso dei loro interventi odierni all’Intel Developer Forum, i dirigenti di Intel Corporation Eric Kim e Justin Rattner hanno descritto la situazione attuale e gli interventi da attuare quando si verificherà la convergenza tra Internet e le reti broadcast. I due dirigenti hanno esposto le opportunità disponibili, sia a breve che a lungo termine, per rendere l'esperienza TV maggiormente visiva, personale e interattiva.

 

Kim, Senior Vice President e General Manager del Digital Home Group di Intel, ha rivelato i dettagli del processore Intel® Atom™ CE4100, il nuovo dispositivo SoC (System on Chip) della famiglia di processori multimediali per l'elettronica di consumo (CE), e ha annunciato le iniziative intraprese con diversi esponenti chiave del settore, tra cui Adobe, CBS, Cisco e TransGaming, impegnati a trasformare in realtà la visione della TV interattiva a breve termine.

 

“Al centro dell'evoluzione della TV è da collocare una maggiore potenza di elaborazione, che offriamo con il processore multimediale CE4100, basato su Intel® Atom™ e ottimizzato per i decoder digitali IPTV, lettori multimediali e TV digitali”, ha spiegato Kim. “Con le prestazioni e le funzionalità grafiche in alta risoluzione offerte da questo processore, i produttori di dispositivi CE e gli sviluppatori di software possono oggi contare su una piattaforma per una reale innovazione”.

 

Secondo Rattner, Chief Technology Officer e Senior Fellow di Intel, questa innovazione è destinata ad accelerare nei prossimi anni. “Entro il 2015 possiamo prevedere 15 miliardi di dispositivi consumer in grado di distribuire contenuti TV con miliardi di ore di video disponibili”, ha affermato Rattner. “Sarà necessario trovare sistemi più sofisticati per l'organizzazione dei contenuti e la distribuzione on demand. I ricercatori degli Intel Labs sono impegnati a lavorare su una tecnologia in evoluzione che consenta di accedere ai contenuti TV desiderati, in qualsiasi momento e ovunque”.

 

Grafica 3D evoluta e altro ancora
Con il costante aumento di contenuti TV distribuiti tramite dispositivi consumer, gli sviluppatori dovranno unire video, animazione 3D e grafica complessa. Inoltre, l'importanza della grafica e della decodifica di audio e video nelle piattaforme CE diventa sempre più critica. Kim ha annunciato che Intel e Adobe Systems hanno avviato una collaborazione per il porting Adobe® Flash® Player 10, strumento essenziale per gli sviluppatori di contenuti, nella nuova famiglia di processori multimediali SoC. In questo modo i futuri dispositivi CE saranno ottimizzati per la riproduzione di grafica e video H.264, rendendo disponibile per la prima volta un'ampia varietà di applicazioni basate su Flash Player 10 in televisione.

 

Secondo le previsioni di Rattner, i video 3D di alta qualità saranno presto accessibili nel soggiorno di casa. Nel corso del suo intervento ha interagito con una versione 3D di dimensioni reali del CTO di 3ality Digital, Howard Postley, dei livelli elevati di potenza di calcolo e larghezza di banda necessari per acquisire e gestire contenuti TV in 3D in tempo reale. Secondo i due dirigenti, una nuova tecnologia ottica di I/O ad alta velocità di Intel, il cui nome in codice è “Light Peak”, offrirà un miglioramento di larghezza di banda e flessibilità riducendo allo stesso tempo la complessità e i costi per il download di video e altri contenuti multimediali digitali sul PC. Postley ha affermato che cinquanta cavi in rame utilizzati oggi sul set di un film 3D saranno sostituiti da un singolo cavo in fibra ottica grazie alla tecnologia Light Peak. Oltre alla velocità estrema, la tecnologia Light Peak è l'unica in grado di trasportare simultaneamente diversi protocolli di I/O esistenti.

 

TV personale, reti intelligenti
Con la quantità elevata di contenuti TV distribuiti in digitale oggi e nel futuro, la personalizzazione è un aspetto decisivo. La rete TV CBS ha sviluppato un TV Widget, ovvero una piccola applicazione Internet, che consente agli spettatori di trovare e connettersi a contenuti premium in modo più personalizzato. I TV Widget sono resi possibili dalle prestazioni dei processori multimediali Intel CE e da Widget Channel, un framework di sviluppo software.

 

La distribuzione interattiva di pubblicità, videogame e video on demand su TV non tradizionali, come i dispositivi digitali CE connessi, richiede innovazione nella modalità effettiva di trasmissione di contenuti da parte dei provider di servizi TV.

 

Malachy Moynihan, Vice President della Video Product Strategy del Service Provider Video Technology Group di Cisco, ha raggiunto Kim sul palco per descrivere come l'azienda stia contribuendo all'evoluzione delle attuali reti dei provider di servizi in medianet, ovvero reti che integrano i migliori componenti dell'attuale infrastruttura di broadcast con reti IP di fascia carrier per offrire nuovi servizi, ad esempio un'esperienza video unificata.

 

Informazioni su Intel
Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell'innovazione del silicio, sviluppa tecnologie, prodotti e iniziative per continuare a migliorare il nostro modo di vivere e lavorare. Per ulteriori informazioni, consultate i siti Web
www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.

 

*Intel, Intel Atom e il logo Intel sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.


* Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

La Piattaforma Intel® CE supporta Adobe* Flash* 10 Player e i Videogame 3D

 

INTEL DEVELOPER FORUM, San Francisco, 24 settembre 2009 – Intel Corporation ha annunciato il processore Intel® Atom™ CE4100, il nuovo dispositivo SoC (System on Chip) della famiglia di processori multimediali progettati per trasferire contenuti e servizi Internet su televisori digitali, lettori DVD e decoder evoluti.

 

Il processore CE4100, finora identificato con il nome in codice “Sodaville”, è il primo SoC per l'elettronica di consumo (CE) basato su Architettura Intel® realizzato con il processo a 45 nm. Supporta applicazioni Internet e broadcast in un unico chip, e offre la potenza di elaborazione e i componenti audio/video necessari per eseguire applicazioni multimediali complesse come la grafica 3D.

 

“Le tradizionali reti broadcast stanno passando rapidamente da un modello lineare a un modello multi-stream ottimizzato per Internet, in modo da offrire ai consumatori una forma di intrattenimento digitale che integri la TV, ad esempio social networking, videogame 3D e video streaming”, ha spiegato Eric Kim, Senior Vice President e General Manager dell'Intel Digital Home Group. “Al centro dell'evoluzione della TV è da collocare il processore multimediale CE4100, una nuova architettura che soddisfa i requisiti critici dei dispositivi CE connessi”.

 

Il settore del consumer electronics  supporta il processore multimediale Intel CE
Durante il suo intervento, Kim è stato raggiunto sul palco da alcuni dirigenti di Adobe Systems, BBC (British Broadcasting Corporation), CBS, Cisco e TransGaming che, insieme ad altre aziende, collaborano con Intel per sviluppare contenuti, servizi e infrastrutture più evoluti per i dispositivi CE connessi.

 

Con l'aumento di interattività della TV, Adobe* Flash* rappresenta un'importante tecnologia di supporto per consentire agli sviluppatori di contenuti di unire video, animazioni 3D e grafica complessa. Intel collabora con Adobe per il porting di Adobe Flash Player 10 nella famiglia dei processori multimediali Intel CE, in modo da ottimizzare la riproduzione di grafica e video H.264 e rendere disponibile per la prima volta un'ampia gamma di contenuti basati su Flash in televisione.

 

“L'architettura dei processori multimediali Intel costituisce una piattaforma potente e innovativa per visualizzare le applicazioni Flash con una grafica brillante”, ha affermato David Wadhwani, General Manager e Vice President della Platform Business Unit di Adobe. “Flash Player 10, insieme alle prestazioni del processore multimediale Intel e al supporto che offre per standard come OpenGL ES 2.0, rappresenta un ambiente interessante per i videogame, i video e altri contenuti e applicazioni Web basati su Flash”. Secondo le previsioni delle due aziende, Adobe Flash Player 10 sarà disponibile nel primo semestre del 2010 per i dispositivi CE basati su processori multimediali Intel.

 

Malachy Moynihan, Vice President per Video Product Strategy del Service Provider Video Technology Group di Cisco, ha descritto come la distribuzione di video premium sulla TV richieda reti intelligenti e soluzioni di storage  per i contenuti.

 

“Cisco contribuisce all'evoluzione delle reti dei provider di servizi in medianet, che integrano i migliori elementi dell'attuale infrastruttura broadcast con reti IP di fascia carrier per fornire nuovi servizi, ad esempio un'esperienza video unificata”, ha commentato Moynihan. “I componenti strategici per rendere possibile un'esperienza video unificata includono l'esigenza di un modello di monetizzazione emergente nell'ecosistema video, oltre a dispositivi client con grafica di qualità e un processore a elevate prestazioni per aumentare l'impatto visivo per i consumatori”.

 

Videogame on demand per la TV
Vikas Gupta, President e CEO di TransGaming, ha annunciato un servizio di videogame on demand, GameTree.tv*, da ottimizzare per collegare TV digitali e dispositivi CE basati su processori multimediali Intel.

 

“In TransGaming ci impegniamo per favorire l'interoperabilità degli attuali videogame con sistemi operativi alternativi”, ha affermato Gupta. “Poiché i processori Intel CE sono basati su Architettura Intel, la migrazione del PC alla piattaforma CE è un processo semplice e veloce”.

 

Il servizio GameTree.tv renderà disponibile un'ampia raccolta di videogame di vari generi, ad esempio sport, azione e avventura, e fornirà agli sviluppatori di contenti un kit di sviluppo software per supportare la migrazione degli attuali giochi e lo sviluppo di nuovi basati sulla piattaforma Intel CE. In questo modo sarà possibile rivoluzionare la distribuzione e il consumo globale di videogame e sarà disponibile una strategia completa di monetizzazione per i produttori di dispositivi CE e i provider di soluzioni via cavo/satellite (MSO).

 

TV Widget, applicazioni TV interattive
I processori multimediali Intel CE rendono disponibile un framework software completo di tutte le funzionalità, Widget Channel, per lo sviluppo di applicazioni Internet, ovvero TV Widget. Le reti broadcast come la CBS stanno ampliando la raccolta di TV Widget disponibili per consentire agli spettatori di trovare e accedere a contenuti premium in modo più personalizzato.

 

“La navigazione rappresenta la principale sfida per gli attuali telespettatori", ha sottolineato George Schweitzer, President di CBS Marketing. “La tecnologia Intel CE e la nostra nuova piattaforma TV Widget sono progettate per consentire alle persone di trovare i programmi che desiderano e di scoprirne di nuovi in base ai propri interessi. Inoltre, con il TV Widget abbiamo a disposizione un'altra piattaforma per collegarci e interagire con il nostro pubblico, offrendo allo stesso tempo una nuova esperienza televisiva divertente”.

 

Intel collabora con il settore per ampliare Widget Channel in modo che offra ai clienti un'ampia gamma di servizi, ad esempio film, musica, videogame e video. I TV Widget e i servizi presentati nel corso di IDF sono di Accedo Broadband*, The Associated Press*, BIGSTAR.tv*, CBS*, CinemaNow*, Dailymotion*, Immediatek*, Mediafly, MyVideo*, Netflix*, PlayJam*,

 

RadioTime*, RallyPoint*, ShowTime Networks*, Tagesschau* e WhereverTV.*

 

Processore Intel® Atom™ CE4100
Il processore CE4100 offre velocità fino a 1,2 GHz, con un consumo ridotto e un ingombro contenuto per contribuire a diminuire i costi di sistema. È compatibile con il precedente  processore multimediale Intel® CE 3100 e include la tecnologia Intel® Precision View, un motore di elaborazione video per supportare immagini di qualità in alta definizione, e la tecnologia Intel® Media Play per una riproduzione fluida di audio e video. Supporta inoltre la decodifica hardware di un massimo di due flussi video a 1080p, oltre a standard evoluti di audio e grafica 3D. Per assicurare agli OEM una maggiore flessibilità nell'offerta di prodotti, sono state aggiunte nuove caratteristiche, ad esempio la decodifica hardware per i video MPEG4, predisposta per la certificazione DivX* Home Theater 3.0, un controller flash NAND integrato, il supporto per memoria DDR2 e DDR3 e 512 KB di cache L2. Il SoC CE contiene un processore di display, un processore grafico, un controller di display video, un processore di trasporto, un processore di sicurezza dedicato e porte generiche di I/O, tra cui SATA-300 e USB 2.0. Per ulteriori informazioni, visitate il sito Web all'indirizzo www.intelconsumerelectronics.com.

 

Intel [NASDAQ: INTC], leader mondiale nell'innovazione del silicio, sviluppa tecnologie, prodotti e iniziative per continuare a migliorare il nostro modo di vivere e lavorare.  Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.

 

La disponibilità e le funzionalità dei TV Widget sono limitate. I contenuti e i servizi collegati a Internet richiedono accesso a Internet a banda larga e potrebbero richiedere sottoscrizioni a costi aggiuntivi. Per informazioni dettagliate, contattare il produttore del dispositivo.

 

Intel, Intel Atom e il logo Intel sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

 

* Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

SAN FRANCISCO, 23 settembre 2009 – Intel Corporation ha presentato oggi i rivoluzionari processori per PC portatili Intel® Core™ i7, immettendo così sul mercato dei notebook la pluripremiata e superveloce microarchitettura Nehalem.

 

Questi processori, in combinazione con il nuovo chipset Intel® PM55 Express, offrono la migliore esperienza su notebook per videogame coinvolgenti, contenuti multimediali digitali, foto, musica, applicazioni aziendali e altro software multi-threaded che ambisce a velocità di elaborazione più elevate. Quando vengono utilizzate simultaneamente numerose applicazioni, i chip contribuiscono a potenziare le prestazioni complessive del sistema.

 

“Grazie a funzionalità intelligenti quali la tecnologia Intel® Turbo Boost¹, la tecnologia Hyper-Threading² e molte altre, Intel ha rivoluzionato il processore per PC portatili, offrendo prestazioni quando è necessario ed efficienza energetica quando le prestazioni non servono,” ha dichiarato Dadi Perlmutter, Executive Vice President e General Manager, Intel Architecture Group. “Per la prima volta, gli utenti possono scegliere un notebook che offre una velocità analoga a quella di un server Internet in mobilità per le attività più impegnative, dai videogame più coinvolgenti all'editing di video digitali, fino alle applicazioni di social networking.”

 

Noti in precedenza con il nome in codice “Clarksfield,” i processori Intel® Core™ i7 per PC portatili offrono la tecnologia Intel® Turbo Boost¹, che è in grado di accelerare la velocità di clock del processore fino al 75% in base al carico di lavoro, oltre a mettere a disposizione prestazioni migliori su applicazioni altamente threaded grazie alla potenza della la tecnologia Hyper-Threading². I nuovi processori Intel® Core™ i7 per PC portatili comprendono inoltre il supporto di 2 canali di memoria DDR3 a 1.333 MHz e grafica completa PCI Express* 2.0 1 x16 o 2 x8. Che si tratti di editing di video, di comporre una canzone o di giocare a un videogame, piuttosto che di aggiornare la propria pagina su Facebook* con l'ultima videomania di YouTube*, i processori Intel Core i7 per PC portatili si adattano per offrire la giusta potenza di elaborazione per l'attività in corso, con prestazioni e flessibilità più elevate in sintonia con le esigenze di mobilità degli utenti.

 

I notebook dotati di processore Intel® Core i7 Extreme Edition per PC portatili supportano Intel® XMP (Intel® Extreme Memory Profiles) e Intel® Extreme Tuning Utility, la più evoluta utility di regolazione che rende possibile l'overclock³ e la messa a punto del notebook per ottenere prestazioni incredibili e ottimizzazioni della durata della batteria. Inoltre, il chipset Intel® PM55 Express consente a workstation di fascia alta e a notebook per videogame di supportare funzionalità come la tecnologia di storage Intel® Matrix, Intel® High Definition Audio e un numero maggiore di interfacce I/O.

 

Prezzi e disponibilità
I maggiori produttori di apparecchiature originali (OEM), tra cui Asus, Dell, HP e Toshiba, hanno iniziato a fornire oggi notebook basati sui processori Intel® Core™ i7 per PC portatili, con sistemi aggiuntivi prodotti dagli OEM disponibili nei prossimi mesi. Il prezzo dei processori per PC portatili Intel® Core™ i7-920XM, Intel® Core™ i7-820QM e Intel® Core™ i7-720QM è rispettivamente di $1.054, $546 e $364 per unità.

 

Intel [NASDAQ: INTC], leader mondiale nell'innovazione del silicio, sviluppa tecnologie, prodotti e iniziative per continuare a migliorare il nostro modo di vivere e lavorare. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.

 

¹ La tecnologia Intel® Turbo Boost (Intel® TBT) richiede un PC con un processore dotato di funzionalità Intel Turbo Boost. Le prestazioni della tecnologia Intel TBT variano in base alla configurazione di hardware, software e generale del sistema. Per informazioni sulla disponibilità della tecnologia Intel Turbo Boost, consultare il produttore del PC. Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web all'indirizzo www.intel.com/technology/turboboost.

 

² La tecnologia Hyper-Threading richiede un sistema informatico con un processore che supporti la tecnologia HT, e chipset e BIOS e sistema operativo compatibili. Le prestazioni variano a seconda di hardware e software specifici impiegati. Per ulteriori informazioni, anche sui processori che supportano la tecnologia HT, visitate il sito Web all'indirizzo www.intel.com/info/hyperthreading.

 

³ ATTENZIONE: la modifica della frequenza di clock e/o della tensione può: (i) ridurre la stabilità del sistema e la durata utile del sistema e del processore; (ii) causare guasti al processore e ad altri componenti del sistema; (iii) causare la riduzione delle prestazioni del sistema; (iv) causare surriscaldamento o altri danni e (v) avere un impatto negativo sull'integrità dei dati di sistema. Intel non ha testato e non garantisce il funzionamento del processore al di fuori delle sue specifiche. Intel non si assume responsabilità per l'idoneità del processore per uno scopo particolare, anche se utilizzato con velocità di clock e/o tensioni alterate”.

 

* Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi. SPEC, SPECint, SPECfp, SPECrate, SPECweb, SPECjbb sono marchi di Standard Performance Evaluation Corporation. Per ulteriori informazioni sui benchmark, visitare il sito Web www.spec.org.

 

* Intel e il logo Intel sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.


*Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

 

Annunciati nuovi Chip per Notebook e Programmi per Sviluppatori di Software

 

INTEL DEVELOPER FORUM, SAN FRANCISCO, 23 settembre 2009 – Nel corso dell'Intel Developer Forum, Intel Corporation ha dimostrato come l'azienda sia in grado di offrire la combinazione ideale di soluzioni per ogni tipo di esperienza di mobile computing: a partire dai netbook e i palmari ultraleggeri, passando ai notebook ultrasottili in funzione dell’equilibrio tra prestazioni e design, fino ai notebook completi di tutte le funzionalità. L'intervento di David (Dadi) Perlmutter, Executive Vice President e General Manager dell'Intel Architecture Group ha segnato anche il debutto di tre nuovi processori Intel® Core™ i7 estremamente veloci e intelligenti per i notebook.

 

“La connettività con una gamma in costante crescita di dispositivi mobili è ormai l'aspetto della tecnologia più interessante e in rapida evoluzione”, ha commentato Perlmutter. “Intel offre l'esperienza completa di mobile computing con ognuno di questi dispositivi, con livelli diversi di prestazioni e consumo energetico in modelli dal design accattivante, oltre a compatibilità, un'esperienza superiore con Internet e la banda larga WiMAX incorporata. Stiamo portando la mobilità verso nuovi livelli di innovazione”.

 

Basati sulla pluripremiata microarchitettura Intel Nehalem, i nuovi processori Intel® Core™ i7 e il nuovo chipset includono caratteristiche come la tecnologia Intel® Turbo Boost¹ e la tecnologia Hyper-Threading². I chip quad-core offrono una potenza di elaborazione senza precedenti nei PC portatili per gli utenti più esigenti che si occupano di creazione di video digitali, videogame coinvolgenti o applicazioni aziendali a elaborazione intensiva.

 

Perlmutter ha inoltre evidenziato i processori Intel di nuova generazione per PC portatili, nome in codice “Arrandale”, che introducono la microarchitettura Nehalem nei notebook mainstream. Questi chip integreranno la CPU dual-core e la grafica nel package e incorporeranno il processo di produzione a 32 nm e i transistor con gate metallici ad alta costante k (high k) di seconda generazione per livelli superiori di prestazioni ed efficienza energetica nei PC portatili mainstream. Questa integrazione di componenti della piattaforma continuerà nel futuro con un processore completamente monolitico, basato sul processo a 32 nm, il cui nome in codice è “Sandy Bridge”.

 

Citando una combinazione di miglioramenti a livello architetturale, di progettazione e di processo, Perlmutter ha fornito i dettagli sui progressi realizzati con la piattaforma Intel “Moorestown”, prevista per il 2010, destinata a MID e smartphone. Ha descritto alcune delle tecniche innovative implementate da Intel, ad esempio Distributed Power Gating, per migliorare le prestazioni e ridurre l'envelope energetico e termico.

 

Queste tecnologie consentono di ottenere un miglioramento di 50 volte della riduzione del consumo energetico della piattaforma in inattività rispetto alla piattaforma Intel “Menlow” di prima generazione. Grazie a questa riduzione, Intel è in grado di stabilire nuove soglie nel consumo ultraridotto, ed è possibile allo stesso tempo eseguire tutte le applicazioni Internet e multimediali sui dispositivi palmari.

 

Perlmutter ha anche accennato alla piattaforma Intel di terza generazione a consumo ultraridotto per MID e smartphone, nome in codice “Medfield”. Prevista nel 2011, questa piattaforma sarà un'architettura SoC (System on Chip) a 32 nm che rende disponibili design più piccoli e con un consumo energetico ridotto rispetto a Moorestown, consentendo a Intel di estendere la propria offerta nei segmenti degli smartphone.

 

Perlmutter ha presentato una nuova tecnologia via cavo ottico ad alta velocità che sarà pronta entro il prossimo anno per collegare dispositivi elettronici mainstream come notebook, display HD, fotocamere, lettori video, iPod*, docking station e unità a stato solido (SSD) tra loro tramite fibra ottica anziché cavi in rame, preparando il terreno per una nuova generazione di prestazioni di I/O estreme. Sviluppata da Intel e identificata dal nome in codice “Light Peak”, questa nuova tecnologia favorirà lo sviluppo di una nuova generazione di prestazioni di I/O estreme per il computer, grazie a una larghezza di banda a 10 Gb/s con la potenziale possibilità di scalare a 100 Gb/s nei prossimi dieci anni. A 10 Gb/s, un utente potrebbe trasferire un film Blu-ray* completo in meno di 30 secondi. L'azienda intende collaborare con il settore per individuare il modo migliore per trasformare questa tecnologia in uno standard ampiamente disponibile.

 

Perlmutter ha inoltre annunciato la versione 2.03 della tecnologia Intel® Anti-Theft (Intel® AT)³, una caratteristica hardware intelligente che disabilita il notebook e l'accesso a dati crittografati in caso di furto o perdita del sistema. Tramite la collaborazione con importanti ISV che operano nel campo della sicurezza, questa tecnologia rende possibile una maggiore protezione dei dati, funge da deterrente per i furti e sarà disponibile in un'ampia gamma di notebook consumer e business dei principali OEM nel 2010.

 

James: sviluppo per la serie ininterrotta di piattaforme Intel
Nel corso del suo secondo intervento, Renee James, Corporate Vice President e General Manager del Software and Services Group di Intel, ha annunciato il programma Intel Atom Developer, un'iniziativa che incoraggia ISV e sviluppatori a creare applicazioni mobili. Intel collabora con i produttori, tra cui Acer* e ASUS*, per creare più store di applicazioni in cui verranno forniti applicazioni ed elementi di base di applicazioni per i netbook e i palmari basati su tecnologia Intel.

 

“Il programma Intel Atom Developer favorirà lo sviluppo di nuove applicazioni innovative per i clienti e di nuovi flussi di reddito per gli sviluppatori di software”, ha affermato James. “Questa nuova iniziativa favorisce la creazione di applicazioni che i consumatori possono utilizzare in assoluta tranquillità, perché sanno che sono state ottimizzate e validate per i dispositivi basati su processore Intel Atom”.

 

Microsoft* Silverlight e Moblin*
Il supporto a livello di sistema operativo per Microsoft Silverlight verrà ampliato per includere Moblin all'inizio del prossimo anno. Moblin è un progetto si sistema operativo open source per netbook, palmari, smartphone e computer in-car. Utilizzando la base multipiattaforma di Silverlight, gli sviluppatori saranno in grado di scrivere una sola volta le applicazioni, che sarà poi possibile eseguire su dispositivi Windows e Moblin, espandendo la portata delle applicazioni Silverlight verso più dispositivi e utenti, a dimostrazione della continua spinta verso PC, TV e telefono.

 

Sottolineando il grande interesse suscitato nel settore dai netbook e dal sistema operativo Moblin, James ha annunciato che il sistema Dell Inspiron Mini 10v con Ubuntu Moblin Remix Developer Edition preinstallato sarà disponibile a partire dal 24 settembre. ASUS* e Acer* hanno inoltre già introdotto (e Samsung* prevede di lanciare) netbook basati su Moblin versione 2. I fornitori di sistemi operativi per dispositivi mobili, tra cui Canonical, CS2C, Linpus, Mandriva, Phoenix e Turbolinux, hanno annunciato la disponibilità di sistemi operativi Moblin versione 2 pronti per gli ambienti di produzione.

 

Intel [NASDAQ: INTC], leader mondiale nell'innovazione del silicio, sviluppa tecnologie, prodotti e iniziative per continuare a migliorare il nostro modo di vivere e lavorare. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.

 

Intel e Atom sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi. * Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

 

¹ La tecnologia Intel® Turbo Boost (Intel® TBT) richiede un PC con un processore dotato di funzionalità Intel Turbo Boost. Le prestazioni della tecnologia Intel TBT variano in base alla configurazione di hardware, software e generale del sistema. Per informazioni sulla disponibilità della tecnologia Intel Turbo Boost, consultare il produttore del PC. Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web all'indirizzo www.intel.com/technology/turboboost.

 

² La tecnologia Hyper-Threading richiede un sistema informatico con un processore che supporti la tecnologia HT, e chipset e BIOS e sistema operativo compatibili. Le prestazioni variano a seconda di hardware e software specifici impiegati. Per ulteriori informazioni, anche sui processori che supportano la tecnologia HT, visitate il sito Web all'indirizzo www.intel.com/info/hyperthreading.

 

³Tecnologia Intel® Anti-Theft - PC Protection (Intel® AT). Nessun sistema può fornire la protezione assoluta in tutte le condizioni. La tecnologia Intel® Anti-Theft (Intel® AT) - PC Protection richiede che il sistema sia dotato di chipset, BIOS, versione del firmware e software appositamente abilitati e una sottoscrizione di servizi e applicazioni di provider di servizi/ISV compatibili. La tecnologia Intel® AT per la protezione del PC esegue la disabilitazione dell'accesso a dati crittografati impedendo l'accesso o eliminando il materiale di crittografia (ad esempio le chiavi) necessario per accedere a dati crittografati in precedenza. Il software fornito da ISV compatibile con Intel AT può archiviare questo materiale di crittografia nel chipset del PC. Per ripristinare l'accesso ai dati dopo il recupero del sistema, è necessario eseguire preventivamente il backup di questo materiale in un dispositivo o server distinto fornito dall'ISV/provider di servizi di sicurezza. I meccanismi di rilevamento (trigger), risposta (azioni) e ripristino funzionano solo dopo l'attivazione e la configurazione della funzionalità Intel® AT. Il processo di attivazione richiede una procedura di iscrizione al fine di ottenere una licenza da un fornitore/provider di servizi di sicurezza autorizzato per ogni PC o batch di PC. L'attivazione richiede inoltre il setup e la configurazione da parte dell'acquirente o del provider di servizi e può richiedere anche interventi di scripting con la console. Determinate funzionalità potrebbero non essere offerte da alcuni ISV o provider di servizi. Determinate funzionalità potrebbero non essere disponibili in tutti i Paesi. Intel non si assume responsabilità per la perdita o il furto di dati e/o sistemi o per altri danni derivanti.

 

 

 

ASSAGO (Milano), 23 settembre 2009 – Intel Corporation ha presentato una nuova tecnologia rivoluzionaria, sotto forma del processore Intel® Core™ i7 per PC portatili e del processore Intel® Core™ i7 Extreme Edition per PC portatili. Questi processori rappresentano i nuovi cervelli e motori degli attuali notebook più evoluti, con una potenza superiore per un'esperienza multimediale straordinaria in movimento. Le potenti prestazioni di questi sistemi offriranno vantaggi per tutti i tipi di contenuti, dai media digitali alle foto, dalla musica ai videogame e alle applicazioni aziendali, per un'esperienza più coinvolgente e veloce. Gli utenti di notebook possono inoltre aspettarsi tempi di risposta estremamente veloci dai PC quando eseguono più applicazioni contemporaneamente.

 

Una risposta alle esigenze di generazioni in evoluzione
Gli europei continuano a scegliere la mobilità. Secondo le previsioni, nel 2010 nell'area EMEA i notebook costituiranno il 68% del totale di PC venduti¹, la percentuale più alta a livello mondiale, il che rappresenta uno specchio della vita moderna, in cui il dinamismo e l'interazione rivestono un ruolo centrale nelle attività quotidiane di tutti. Intel è rinomata per l'innovazione, e la mobilità è un campo in cui i notevoli passi avanti realizzati nella tecnologia hanno non solo rivoluzionato il nostro modo di utilizzare i notebook ma anche le aspettative sulle possibilità che offrono. Nuove caratteristiche intelligenti a livello del processore controllano i requisiti di prestazioni e assegnano dinamicamente l'energia quando e dove è necessario, passando a una modalità di risparmio energetico quando il PC non è sottoposto ad attività impegnative, con una conseguente durata prolungata della batteria.

 

Modelli di utilizzo, contenuti e tecnologie hanno seguito un'evoluzione inimmaginabile negli ultimi anni. Per fare un esempio, i notebook più recenti sono oltre tre volte più veloci² nella conversione di video HD da condividere o archiviare su DVD o Blu-ray* rispetto ai notebook disponibili nel 2006. Per la maggior parte delle persone il tempo è una risorsa sempre più preziosa, e gli utenti di PC apprezzeranno certamente la possibilità di ridurre le attese mentre vengono eseguite applicazioni in background.

 

Porte aperte all'espressione personale
Gli utenti sono oggi molto più creativi nel modo in cui utilizzano i loro PC: dai video alla musica, dal social networking ai blog, il modello di utilizzo dei computer viene sempre più spesso definito dall'espressione personale. Negli Stati Uniti si prevede che gli autori di contenuti generati dall'utente aumenteranno da 40 milioni di persone nel 2008 a oltre 60 milioni entro il 2013³. Una ricerca interna di Intel4 dimostra che oltre il 35% degli utenti a livello mondiale utilizza il PC per archiviare e organizzare foto, e oltre il 25% si mette alla prova con l'editing digitale degli album fotografici. Sia che si tratti di editare un video, comporre un brano musicale, giocare a un videogame o aggiornare lo stato su Facebook* con un video di YouTube*, i processori Intel® Core i7 per PC portatili si adattano per rendere disponibile la potenza di elaborazione adeguata per l'attività, assicurando prestazioni più elevate e una maggiore flessibilità in base alle esigenze degli utenti in movimento.

 

Disponibilità
I principali OEM, tra cui Asus, Dell, HP e Toshiba hanno già iniziato a distribuire notebook basati su processori Intel® Core™ i7 per PC portatili, mentre i sistemi di altri OEM saranno disponibili nei prossimi mesi. Per informazioni sui prezzi, consultate i produttori di notebook e i punti vendita di zona.

 

Informazioni su Intel
Intel [NASDAQ: INTC], leader mondiale nell'innovazione del silicio, sviluppa tecnologie, prodotti e iniziative per continuare a migliorare il nostro modo di vivere e lavorare. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web
www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.

 

¹Fonte: IDC Worldwide Quarterly PC Tracker, agosto 2009. EMEA: Europa, Medio Oriente e Africa


 

²Configurazione hardware:
processore: Intel® Core™ i7 - Clarksfield (6 MB di cache L3, 1,6 GHz, ), scheda madre di riferimento del cliente Redfort FAB 3, Bios: American Megatrends v.68, driver INF cihpset Intel v.9.1.1.1009, memoria: Transcend TS128MSK64V3V PC3-10700H 2 x 1 GB a doppio canale double-sided DDR3 1333 9-9-9-24, grafica: NVIDIA GeForce 9800GTX con 512 MB, driver di grafica: nVidia 190.38, disco fisso da 100 GB Hitachi Travelstar HTS721010G9SA00 7200 rpm, Windows* 7 Ultimate x64 RTM build 7600. Processore Intel® Core™ Duo per PC portatili T2700 (2 MB di cache, 2,33 GHz, FSB a 667 MHz) su Lenovo* T60, chipset Intel® i945GM, memoria Micron* MT16HTF12864HY-66783 2 x 1 GB 5-5-5-15 doppio canale, grafica famiglia di chipset Intel® 945 Express per PC portatili, Windows XP Professional SP2, BIOS Lenovo 79ETE1WW


³Fonte: eMarketer.com


4Fonte: Ricerca interna di Intel sull'utilizzo del PC, 2009


 

 

* Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi. SPEC, SPECint, SPECfp, SPECrate, SPECweb, SPECjbb sono marchi di Standard Performance Evaluation Corporation. Per ulteriori informazioni sui benchmark: www.spec.org.

 

 

*Intel, Intel Core e il logo Intel sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

 

*Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

Presentati i Primi Chip Finora Disponibili Basati su Tecnologia di Processo a 22 nm I Primi Microprocessori a 32 nm Previsti in Produzione nel Quarto Trimestre Presentata la Microarchitettura “Sandy Bridge” a 32 nm di Nuova Generazione

INTEL DEVELOPER FORUM, San Francisco, 22 settembre 2009 – Paul Otellini, President e CEO di Intel, ha presentato un wafer di silicio contenente i primi chip funzionanti finora disponibili basati sulla tecnologia di processo a 22 nm. I circuiti di test a 22 nm includono memoria SRAM e circuiti di logica che verranno utilizzati nei futuri microprocessori Intel.

 

“In Intel, la Legge di Moore è ancora valida e in pieno sviluppo”, ha affermato Otellini. “Abbiamo avviato la produzione del primo processore a 32 nm finora disponibile, che rappresenta anche il primo processore a elevate prestazioni con la grafica integrata nella CPU. Allo stesso tempo, stiamo già ottenendo progressi significativi con lo sviluppo della tecnologia di produzione a 22 nm, realizzando chip funzionanti che prepareranno il terreno per la produzione di processori ancora più potenti e evoluti”.

 

Il wafer a 22 nm presentato da Otellini è costituito da un singolo die contenente 364 milioni di bit di memoria SRAM, e include oltre 2,9 miliardi di transistor in un'area delle dimensioni di un'unghia. I chip contengono la più piccola cella SRAM in un circuito funzionante finora disponibile di 0,092 micron quadrati. I dispositivi si basano sulla tecnologia dei transistor con gate metallici ad alta costante k (high k) di terza generazione per prestazioni più elevate e dispersione elettrica ridotta.

 

Confermando il proprio ruolo di leadership nella tecnologia di produzione, Intel è in grado di innovare e integrare nuove caratteristiche e funzioni nei processori. La tecnologia di processo a 32 nm dei processori Intel è ora certificata, e i wafer dei processori “Westmere” sono già in lavorazione negli impianti a sostegno della produzione pianificata nel quarto trimestre. Dopo il passaggio a 32 nm, Intel introdurrà la microarchitettura di nuova generazione, “Sandy Bridge”, che includerà un core di grafica di sesta generazione sullo stesso die del core del processore, oltre a istruzioni AVX per il software in virgola mobile, multimediale e a elaborazione intensiva.

 

Continuando a favorire il ritmo dell'innovazione, Intel risponde alle esigenze di segmenti di mercato completamente nuovi, tra cui netbook, palmari, elettronica di consumo e applicazioni embedded.

 

“I processori Intel Core e Atom hanno suscitato grande interesse e aperto le porte a nuove opportunità nelle nostre principali aree di crescita”, ha commentato Otellini. “Per continuare questa fase di grande impulso, ci stiamo impegnando per offrire agli utenti un'esperienza Internet uniforme su tutti i dispositivi informatici. Oggi, Intel annuncia un programma con lo scopo di incoraggiare lo sviluppo di applicazioni software che possano essere scritte una volta sola ma eseguite su dispositivi Windows e Moblin, espandendone la portata verso più dispositivi e utenti”.

 

Il programma Intel Atom Developer rende disponibile un framework per ISV (Independent Software Vendor) e sviluppatori di software che consente di creare e fornire applicazioni per netbook e altri prodotti basati su processore Intel® Atom™. Per aumentare la disponibilità di applicazioni tra piattaforme diverse, il programma supporterà più sistemi operativi e ambienti di runtime. Gli ambienti di runtime consentono agli sviluppatori di utilizzare una singola base di codice per supportare varie piattaforme di dispositivi senza corposi interventi di riprogrammazione, riducendo i costi e i tempi di introduzione sul mercato. Intel collabora con partner come gli OEM di netbook Acer e Asus per creare application storefronts in cui verranno fornite applicazioni software convalidate.

 

Nel segmento embedded, il processore Atom sta introducendo la tecnologia evoluta in nuovi campi, dai sistemi di monitoraggio dei pazienti ospedalieri ad applicazioni di avionica a sistemi audio. L'azienda dispone attualmente di 460 referenze nell’ambito dell’Atom embedded, compresa la Harman International Industries. Harman International, fornitore di un'ampia gamma di prodotti audio e di infotainment per veicoli, ha annunciato nuovi dispositivi per le automobili basati sul core Atom che offriranno accesso completo a Internet, navigazione 3D, grafica brillante e connettività wireless ad alta velocità.

 

Intel [NASDAQ: INTC], leader mondiale nell'innovazione del silicio, sviluppa tecnologie, prodotti e iniziative per continuare a migliorare il nostro modo di vivere e lavorare. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.

 

Intel (e altri marchi, se applicabile) è un marchio di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.


* Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

INTEL DEVELOPER FORUM, San Francisco, 22 settembre 2009 - I dirigenti di Intel Corporation hanno affermato che la Legge di Moore, sostenuta dai progressi realizzati da Intel nelle tecnologie di produzione a 32 e 22 nanometri (nm), è destinata ad accelerare il ritmo e la portata di "innovazione e integrazione". I futuri processori Intel® Atom™, Core™ e Xeon® e i SoC (System on Chip) consentiranno di realizzare computer più compatti, intelligenti, funzionali e facili da utilizzare. Tra le diverse innovazioni in corso, Intel intende ad esempio integrare per la prima volta in assoluto la grafica in alcuni dei futuri chip.

 

“Negli ultimi 40 anni, le opportunità rese possibili dalla legge di Moore sono state di gran lunga superiori a semplici aumenti significativi delle prestazioni”, ha affermato Sean Maloney, Executive Vice President e General Manager dell'Intel Architecture Group. “Il numero in costante aumento di transistor e istruzioni di elaborazione che abbiamo aggiunto ha reso possibile l'integrazione di una quantità sempre maggiore di funzionalità e caratteristiche nei nostri processori. Tutto questo ha portato a una notevole innovazione nell'intero settore, offrendo enormi benefici a consumatori, videogamer e aziende che acquistano questi computer basati su tecnologia Intel”.

 

Processori di nuova generazione: Westmere e Sandy Bridge
Nel corso del suo intervento all'Intel Developer Forum, Maloney ha presentato un PC basato su “Westmere” che offre tempi di risposta più rapidi con semplici attività quotidiane come la navigazione sul Web con più finestre aperte.

 

Westmere è inoltre il primo processore Intel a 32 nm ed è il primo processore Intel in assoluto a integrare il die di grafica direttamente nel package del processore. Oltre a supportare la tecnologia Intel® Turbo Boost e la tecnologia Hyper-Threading, Westmere include nuove istruzioni AES (Advanced Encryption Standard) per velocizzare la crittografia e la de crittografia dei dati. Westmere entrerà in produzione nel quarto trimestre, così come pianificato, infatti i wafer sono già in lavorazione negli impianti.

 

Dopo Westmere, l'integrazione dei chip Intel proseguirà con i processori a 32 nanometri il cui nome in codice è “Sandy Bridge”. Sandy Bridge si distinguerà per core di grafica Intel di sesta generazione sullo stesso die o piastrina di silicio del core del processore, e comprenderà istruzioni AVX per il software in virgola mobile, video e a elaborazione intensiva disponibile in generale nelle applicazioni multimediali. Maloney ha presentato un sistema basato su Sandy Bridge utilizzato per eseguire un'ampia varietà di software video e 3D per dimostrare le ottime premesse della fase iniziale della prossima linea di prodotti.

 

Maloney ha presentato i primi prodotti in silicio basati su architettura “Larrabee”, nome in codice utilizzato per una famiglia di futuri co-processori orientati alla grafica. Ha inoltre confermato che i principali sviluppatori hanno ricevuto i sistemi di sviluppo.

 

Con il primo prodotto atteso il prossimo anno, Larrabee rappresenta un'estensione delle funzionalità di elaborazione parallela della programmabilità dell'Architettura Intel. Grazie a questa flessibile programmabilità e alla possibilità di trarre vantaggio dagli attuali strumenti di sviluppo, software e progettazione, i programmatori sono liberi di comprendere i benefici del rendering completamente programmabile e quindi di implementare facilmente un'ampia varietà di pipeline 3D, ad esempio rasterizzazione, rendering volumetrico o ray tracing.

 

Nell'insieme, gli utenti di PC potranno usufruire di un'esperienza grafica straordinaria con i PC basati su tecnologia Intel che incorporano questo prodotto. Maloney ha proseguito presentando una versione sottoposta a ray tracing in tempo reale del famoso videogame “Quake Wars: Enemy Territory” eseguito su Larrabee e sul processore Intel di nuova generazione per appassionati di videogame, nome in codice “Gulftown”, che sarà contrassegnato dal marchio Core. Anche se il silicio di Larrabee apparirà inizialmente nelle schede grafiche non integrate, in seguito questa architettura verrà integrata anche nel processore, insieme a diverse altre tecnologie.

 

Maloney ha offerto al pubblico un'anteprima del processore Intel per server di nuova generazione, il cui nome in codice è “Westmere-EP”, e ha sottolineato l'impegno di Intel verso il mercato dei server di fascia alta con le famiglie di processori Xeon e Itanium. Maloney ha descritto i miglioramenti generazionali senza precedenti resi disponibili dal nuovo processore per server “Nehalem-EX”, con un aumento delle prestazioni ancora maggiore di quello offerto dall'attuale processore Intel® Xeon® 5500 series rispetto ai chip Intel della generazione precedente.

 

Maloney ha parlato della convergenza di elaborazione dati, networking e storage nel data center, condividendo la visione aziendale di una infrastruttura di I/O del data center convergente resa possibile dalle soluzioni Intel 10GbE. Intel ha inoltre avviato diverse iniziative in collaborazione con altri leader del settore finalizzate a offrire piattaforme, sistemi, tecnologie e soluzioni ottimizzati per realizzare gli ambienti di Hype data center legati agli sviluppi di servizi Internet e cloud.

 

Maloney ha annunciato un nuovo processore Intel® Xeon® serie 3000 a basso consumo (ULV) con un TDP (Thermal Design Power) di appena 30 watt. Per completare l'ampia gamma di offerte di piattaforme ad alta densità e ottimizzate per il risparmio energetico, Intel ha inoltre presentato per la prima volta in pubblico un esempio di sistema di "micro server" a singolo socket che contribuirà a rendere possibile l'innovazione e le future specifiche in questo particolare segmento.

 

Maloney ha accennato alla famiglia di processori embedded “Jasper Forest” appena annunciati come esempio dell'estensione della famosa microarchitettura Intel Nehalem in nuovi mercati. Disponibile dall'inizio del prossimo anno, il processore Jasper Forest è stato progettato per applicazioni specifiche di storage, comunicazioni, militari e aerospaziali e offrirà un nuovo livello di integrazione per risparmiare spazio ed energia in questi ambienti ad alta densità.

 

Infine, Maloney ha annunciato un nuovo strumento per la gestione dei PC basati su tecnologia Intel® vPro™. Il controllo remoto KVM (Keyboard Video Mouse) consente al personale IT di esaminare i problemi esattamente come vengono riscontrati dagli utenti, velocizzando la diagnosi, riducendo gli interventi in loco e aumentando il risparmio sui costi.

 

Produzione e tecnologia Intel: circa 3 miliardi di transistor su un chip
Nella su discorso pomeridiano in seguito a quello di Maloney, Bob Baker, Senior Vice President e General Manager del Technology and Manufacturing Group, ha sottolineato l'impegno costante di Intel verso la Legge di Moore e i relativi vantaggi per gli utenti di PC. Baker ha fornito maggiori dettagli sul risultato ottenuto dall'azienda con la tecnologia di processo a 22 nm. Intel è la prima azienda che ha presentato SRAM a 22 nm e circuiti logici di test funzionanti. L’array di SRAM da 364 milioni di bit include celle SRAM da 0,092 micron quadrati e 2,9 miliardi di transistor. Sono a tutt’oggi le più piccole celle SRAM funzionanti in un circuito.

 

Il chip di test a 22 nm segna la terza generazione della tecnologia con gate metallici ad alta costante k (high k) introdotta per la prima volta 2 anni fa con la generazione a 45 nm. Intel è tuttora l'unica azienda con questa caratteristica energeticamente efficiente e a elevate prestazioni in produzione, con oltre 200 milioni di CPU a 45 nm fornite finora.

 

Il gruppo Manufacturing ha sviluppato per la prima volta un'esclusiva tecnologia completa di tutte le funzionalità per architetture SoC utilizzando la tecnologia Intel a 32 nm, estendendo l'innovativo processo delle CPU nei nuovi mercati SoC. I progettisti avranno la possibilità di scegliere tra prestazioni estremamente elevate con il processo delle CPU o consumi energetici estremamente ridotti, necessario nei prodotti SoC per prolungare la durata della batteria di telefoni cellulari e altri prodotti.

 

Informazioni su Intel
Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell'innovazione del silicio, sviluppa tecnologie, prodotti e iniziative per continuare a migliorare il nostro modo di vivere e lavorare. Per ulteriori informazioni, consultate i siti Web
www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.

 

Intel, Atom, Xeon, Core e il logo Intel sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.


** Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

Per gli Sviluppatori di Software Nuove Opportunità di Business Grazie ai Dispositivi Basati su Intel® Atom™

INTEL DEVELOPER FORUM, San Francisco, 22 settembre 2009 – Per incoraggiare la creazione di innovative applicazioni per prodotti basati sul processore Intel® Atom™, Intel Corporation oggi ha lanciato Intel® Atom™ Developer Program per fornitori di software indipendenti (ISV) e sviluppatori. Il programma rappresenta per gli sviluppatori una struttura per creare e vendere applicazioni software per netbook, con il supporto di palmari e smart phone disponibile in futuro. Grazie al programma, gli sviluppatori che cercano di ridurre i costi generali e di semplificare la creazione di nuove applicazioni possono anche acquisire licenze di strumenti di sviluppo e moduli di applicazioni direttamente da altri sviluppatori indipendenti e ISV.

 

“Intendiamo alimentare la crescita di prodotti basati su Intel Atom progettati per lo stile di vita mobile,” ha dichiarato Renee James, Corporate Vice President e General Manager dell’Intel Software and Services Group. “Il netbook è diventato uno dei dispositivi di consumo più richiesti oggi sul mercato, ma le sue reali potenzialità sono state limitate da applicazioni che non sono ottimizzate per la mobilità e per display di dimensioni inferiori. Per gli sviluppatori, Intel Atom Developer Program rappresenta una grande opportunità per creare applicazioni utili e innovazioni che valorizzeranno le potenzialità dei netbook aprendo allo stesso tempo un nuovo canale di vendita e di distribuzione.”

 

Per consentire la più ampia scelta di applicazioni multi-piattaforma, Intel Atom Developer Program supporterà diversi sistemi operativi e ambienti di run-time; questi consentono agli sviluppatori di usare una sola base di codice per supportare diverse piattaforme di dispositivi ed evitare lunghe fasi di riprogrammazione, riducendo costi di sviluppo e time-to-market. Ambienti di run-time come Microsoft Silverlight permettono agli sviluppatori di accedere a diverse tipologie di clienti e di fornire applicazioni complete per ambienti basati su Windows e su Moblin con un solo set di tool, Visual Studio e .NET Framework.

 

“Grazie alla tecnologia cross-device,cross-browser e cross-platform Silverlight, gli sviluppatori potranno scrivere applicazioni una volta sola e farle girare su dispositivi Windows e Moblin, rendendo disponibile le applicazioni Silverlight a un maggior numero di consumatori, a prescindere dal fatto che utilizzino un PC, una TV o un telefonino”, ha osservato Ian Ellison Taylor, General Manager, di Microsoft Client Platforms and Tools.

 

“La Piattaforma Adobe Flash consente agli sviluppatori di creare e distribuire applicazioni, contenuti e video al più ampio pubblico possibile,” ha commentato David Wadhwani, General Manager e Vice President di Adobe Platform Business Unit. “Prevediamo che Intel Atom Developer Program sia un modo eccellente per la comunità che usa la piattaforma flash e che sviluppa su Adobe AIR per monetizzare le proprie applicazioni AIR, e stiamo lavorando a stretto contatto con Intel per garantire la tecnologia necessaria ad aprire in futuro questa opportunità sulla piattaforma Atom.”

 

Il programma offre un processo semplificato e trasparente che supporterà lo sviluppatore dalla fase di creazione fino a quella dell’applicazione, attraverso la fase di collaudo, per arrivare al rilascio sul mercato. Intel collabora con i produttori OEM di netbook e con altri partner per creare vetrine virtuali di applicazioni su cui saranno vendute le applicazioni validate.

 

“L'adozione da parte dei clienti dei nostri netbook basati su Atom supera le nostre aspettative,” ha commentato Jim Wong, President di Acer IT Products Global Operations. “Acer è entusiasta per lo sforzo di Intel di portare applicazioni nuove e innovative sui netbook e utilizzerà la struttura Intel Atom Developer Program per aprire una nuova vetrina virtuale di applicazioni.”

 

“Intel Atom Developer Program è parte integrante di una esperienza dei netbook a 360° a vantaggio dei nostri clienti,” ha rimarcato S.Y. Shian, Vice President e General Manager di Asus System Business “Asus vede in questo nuovo modello di sviluppo un'opportunità per incoraggiare gli sviluppatori e gli ISV. Asus prevede di offrire uno store di applicazioni basate su questa struttura per mettere a disposizione dei nostri clienti applicazioni entusiasmanti.”

 

“Dell è orgogliosa di creare valore per gli sviluppatori,” ho commentato John Thode, Vice President di Dell Small Devices. “Intel Atom Developer Program aprirà un nuovo mondo di innovazioni e di opportunità di business per gli sviluppatori e attendiamo di poter lavorare con Intel per promuovere la creazione di nuove applicazioni sempre più performanti per netbook basati su Windows e Moblin.”

 

Gli sviluppatori possono trovare ulteriori informazioni sul programma, le API, il processo di validazione e il framework di store per applicazioni all'indirizzo appdeveloper.intel.com. Attualmente si accettano le domande di adesione di ISV e sviluppatori software. I membri avranno accesso a tool e risorse che li aiuteranno nel processo di pre-sviluppo. I kit di sviluppo software dell'Intel Atom Developer Program saranno disponibili per i partecipanti a fine autunno.

 

Informazioni su Intel
Intel [NASDAQ: INTC], leader mondiale nell'innovazione del silicio, sviluppa tecnologie, prodotti e iniziative per continuare a migliorare il nostro modo di vivere e lavorare. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web
www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.

 

Intel e Atom sono marchii di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.


*Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

Assago (Milano), 8 settembre 2009 – Intel Corporation ha presentato diversi processori a elevate prestazioni per PC desktop e server, introducendo nei computer un nuovo livello di integrazione e intelligenza. Con la nuova famiglia di processori Intel® Core™ i5, due nuovi processori Intel Core™ i7 e il processore Intel® Xeon® serie 3400, la recente microarchitettura Intel Nehalem viene introdotta nei mercati dei PC desktop mainstream e dei server entry-level.

 

Nuovi processori Intel® Core™ per il segmento consumer
Questi nuovi chip, conosciuti con il nome in codice “Lynnfield”, sono basati sull'innovativa microarchitettura Intel Nehalem e sono destinati agli utenti che richiedono prestazioni elevate per i media digitali, la produttività, i videogame e altre applicazioni impegnative. I processori, insieme al nuovo chipset Intel P55 Express, sono già disponibili in commercio.

Tutti i processori sono privi di piombo e di alogeni1 e includono l'esclusiva tecnologia Intel® Turbo Boost. I processori Core i7, top della linea, supportano inoltre la tecnologia Hyper-Threading. Nell'insieme, queste caratteristiche offrono agli utenti prestazioni "intelligenti" quando è necessario e un'efficienza energetica ottimale in condizioni di carico ridotto.

 

I computer diventano più piccoli
Il nuovo chipset prevede le modifiche architetturali più rivoluzionarie dall'invenzione del bus PCI nei primi anni '90 e prepara il terreno per la nuova piattaforma informatica Intel prevista nel 2010. Il chipset Intel® P55 Express rappresenterà il componente di base di riferimento per le schede madri a livello mondiale, offrendo nuovi livelli di prestazioni e scalabilità per tutti gli utenti, sia che acquistino soluzioni disponibili in commercio, sia che dispongano delle competenze tecniche per assemblarli da soli.

 

I nuovi processori Core i7 e i5 sono i primi processori Intel a integrare sia una porta grafica PCI Express 2 a 16 corsie, sia un controller di memoria a doppio canale. In questo modo tutte le funzioni di Input/Output e gestibilità possono essere gestite dal chipset Intel P55 Express a singolo chip, mentre i chipset Intel precedenti richiedevano due chip distinti. Una nuova interfaccia DMI (Direct Media Interface) collega il processore e il chipset. Il chipset supporta 8 porte PCI Express 2.0 x1 (2,5 GT/s) per un supporto flessibile dei dispositivi. Nella configurazione “2x8” sono supportate due schede grafiche. Il chipset supporta inoltre 6 porte SATA da 3 Gb/s con tecnologia di storage Intel® Matrix, rendendo disponibili i livelli RAID 0/1/5/10. Tramite il Rate Matching Hub USB 2.0 integrato del chipset è possibile supportare fino a 14 porte USB 2.0, mentre la tecnologia Intel® High Definition Audio rende disponibile audio digitale di qualità superiore. I nuovi processori sono i primi a essere supportati dalla nuova tecnologia di package e socket LGA (Land Grid Array) 1156.

 

Server entry-level più evoluti
Le piccole e medie imprese che richiedono operatività continua 24 ore al giorno, tutti i giorni, e gli operatori didattici hanno da oggi più motivi per acquistare server dedicati con i nuovi processori Intel Xeon e i chipset Intel® 3400 e 3420. Questi nuovi prodotti offrono infatti, una produttività più elevata alle piccole e medie imprese grazie a una maggiore efficienza nell'esecuzione di applicazioni di e-mail, file, stampa e servizi Web dinamici. In campo didattico rendono inoltre possibile una collaborazione affidabile in aula e una maggiore produttività nei servizi amministrativi delle scuole. I server basati su processori Xeon 3400 sono più affidabili dei sistemi desktop grazie a caratteristiche differenziate come la memoria ECC (Error Correcting Code) e la tecnologia RAID 0/1/5/10 per i sistemi operativi server. Sono progettati per favorire la crescita delle piccole e medie imprese rendendo possibile un aumento del 64% delle transazioni di vendita2 e del 56% dei tempi di risposta del business. Questi miglioramenti sono stati resi possibili attraverso l’implementazione della microarchitettura Intel Nehalem e grazie a una capacità della memoria 4 volte superiore (32 GB). Grazie alla tecnologia Intel® Turbo Boost e alla tecnologia Hyper-Threading, le prestazioni di questi server si adattano automaticamente a specifiche esigenze di business. I processori appena introdotti includono inoltre il processore Intel® Xeon® L3426, una variante a basso consumo che offre un rapporto tra efficienza energetica e costi fino al 188% superiore rispetto al processore Intel® Xeon® X3380 della generazione precedente e rende disponibili formati innovativi dei server per ambienti con vincoli termici e disponibilità limitata di spazio. Per ulteriori informazioni su questi prodotti, visitate il sito Web all'indirizzo www.intel.com/xeon.

 

 

Numero del processore¹Velocità di clock di base (GHz)Frequenza Turbo (GHz)Core/threadCachePrezzo in lotti da 1.000 unitàTecnologia Hyper-ThreadingTDP
Intel® Core™
i7-870
2,93Fino a
3,60 GHz
4/88 MB562 $95 W
Intel® Core™
i7-860
2,80Fino a
3,46 GHz
4/88 MB284 $95 W
Intel® Core™
i5-750
2,66Fino a
3,20 GHz
4/48 MB196 $No95 W
Xeon® X34702,93Fino a
3,60 GHz
4/88 MB589 $95 W
Xeon® X34602,80Fino a
3,46 GHz
4/88 MB316 $95 W
Xeon® X34502,66Fino a
3,46 GHz
4/88 MB241 $95 W
Xeon® X34402,53Fino a
2,93 GHz
4/88 MB215 $95 W
Xeon® X34302,40Fino a
2,80 GHz
4/48 MB189 $No95 W
Xeon® L34261,86Fino a
3,20 GHz
4/88 MB284 $45 W

 

Informazioni su Intel
Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell'innovazione del silicio, sviluppa tecnologie, prodotti e iniziative per continuare a migliorare il nostro modo di vivere e lavorare. Per ulteriori informazioni, consultate i siti Web
www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.

 

Intel e il logo Intel sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

 

¹  Il prodotto a 45 nm è realizzato con un processo privo di piombo. I livelli di piombo sono inferiori a 1000 PPM in base alla direttiva UE RoHS (2002/95/EC, allegato A). Alcune esenzioni della direttiva RoHS potrebbero applicarsi ad altri componenti utilizzati nel packaging del prodotto. Si applica solo ai ritardanti di fiamma alogenati e al PVC nei componenti. I livelli di alogeni sono inferiori a 900 PPM di bromo e a 900 PPM di cloro.


²  Per ulteriori informazioni, visitate il sito Web all'indirizzo www.intel.com/performance/server/index.htm.

Filter News Archive

By author: By date:
By tag: