I chip Intel® Many Integrated Core accelereranno i progressi della scienza e delle scoperte, permettendo ad Intel di ricopriere un ruolo sempre più importante in questi ambiti

 

PUNTI PRINCIPALI

  • Il primo prodotto, nome in codice "Knights Corner", verrà realizzato con il processo a 22 nm di Intel e sfrutterà la Legge di Moore per arrivare a oltre 50 core Intel.
  • I processori Intel® Xeon® e i prodotti basati su architettura Intel® Many Integrated Core condividono strumenti, algoritmi software e tecniche di programmazione comuni.
  • I prodotti derivati dalla ricerca Intel nel campo many-core comprendono il programma "Larrabee" e il Single-chip Cloud Compute di Intel.
  • La quota di computer basati su processori Intel® tra quelli riportati nell'elenco TOP500 arriva a 408 sistemi, ovvero quasi l'82%.

 

SANTA CLARA, California e AMBURGO, 31 maggio 2010 - Durante l'International Supercomputing Conference (ISC), Intel Corporation ha annunciato l'intenzione di offrire nuovi prodotti basati sull'architettura Intel® Many Integrated Core (MIC) progettati per creare piattaforme che eseguiranno trilioni di calcoli al secondo, mantenendo comunque i vantaggi dei processori Intel® standard.

 

Destinato ai segmenti dell'High Performance Computing come l'esplorazione, la ricerca scientifica e la simulazione finanziaria o meteorologica, il primo prodotto, nome in codice ”Knights Corner”, verrà realizzato con il processo di produzione a 22 nanometri (nm) di Intel, impiegando strutture di transistor talmente piccole da arrivare a 22 miliardesimi di metro, e utilizzerà la Legge di Moore per arrivare a oltre 50 core di elaborazione Intel in un singolo chip. Anche se nella maggior parte dei casi i carichi di lavoro continueranno a essere gestiti in modo più efficace con i processori Intel® Xeon®, l'architettura Intel® MIC contribuirà ad accelerare specifiche applicazioni altamente parallele.

 

Sono al momento in distribuzione a un selezionato numero disviluppatori di settore i kit di sviluppo e progettazione, nome in codice “Knights Ferry”, mentre nella seconda metà del 2010 Intel amplierà il programma per offrire una vasta gamma di tool di sviluppo per l'architettura Intel® MIC. Strumenti software e tecniche di ottimizzazione comuni tra l'architettura Intel MIC e i processori Intel Xeon supporteranno diversi modelli di programmazione che metteranno a disposizione di scienziati, ricercatori e ingegneri livelli senza precedenti di prestazioni per aumentare il ritmo delle scoperte e preservare gli investimenti nei software esistenti. L'architettura Intel® MIC è il risultato di diversi progetti Intel, tra cui ”Larrabee”, e di progetti di ricerca di Intel Labs, ad esempio il Single-chip Cloud Computer. "Il team dell'Openlab CERN è riuscito a eseguire la migrazione di un benchmark parallelo complesso in C++ sulla piattaforma di sviluppo software Intel MIC in pochi giorni”, ha dichiarato Sverre Jarp, CTO dell'Openlab CERN. " Il fatto di utilizzare un modello di programmazione hardware che ci é familiare ci ha permesso di avere un software funzionante in un tempo minore del previsto ”.

 

“I processori Intel Xeon e i nostri nuovi prodotti con architettura Intel® Many Integrated Core estenderanno ulteriormente le frontiere della scienza e delle scoperte, e Intel contribuirà alla soluzione di alcuni dei problemi più complessi dell’umanità”, ha commentato Kirk Skaugen, Vice President e General Manager del Data Centre Group di Intel. “L'architettura Intel® MIC estenderà gli innovativi prodotti e soluzioni Intel HPC, già presenti in quasi l’82% dei principali supercomputer del mondo. Gli investimenti attuali sono indicativi del crescente impegno Intel nella comunità globale dell’HPC”.

 

TOP500
La 35a versione dell'elenco TOP500, annunciato all'ISC, dimostra che Intel continua ad avere un ruolo predominante nell'High Performance Computing, con 408 sistemi, ovvero quasi l'82%, basati su processori Intel®. Oltre il 90% dei sistemi quad-core impiegano processori Intel, con il processore Intel® Xeon® serie 5500 che raddoppia quasi la propria presenza con 186 sistemi. I chip Intel potenziano inoltre tre dei sistemi top 10, e quattro delle cinque new entry nella top 30. Sette sistemi contengono il processore Intel® Xeon® serie 5600 (nome in codice “Westmere-EP”) recentemente annunciato, e due sistemi sono potenziati dal nuovo processore Intel® Xeon® serie 7500 (nome in codice “Nehalem-EX”).

 

Il processore Intel Xeon serie 5600 riveste un ruolo essenziale nel sistema cinese posizionato al livello più lato nella storia della classifica TOP500. Il sistema numero 2, situato presso il National Supercomputing Center (NSCS) di Shenzhen, ha raggiunto 1,2 petaflop con il benchmark Linpack con un sistema Dawning TC3600*. Il NSCS è un centro di ricerca e innovazione in Cina.

 

L'elenco Top500 di supercomputer, pubblicato ogni sei mesi, viene realizzato da Hans Meuer della University of Mannheim, Erich Strohmaier e Horst Simon del National Energy Research Scientific Computing Center del Dipartimento dell'Energia USA, e Jack Dongarra della University of Tennessee. Il report completo è disponibile all'indirizzo www.top500.org.

 

Nuovo laboratorio su scala exa
Per cercare di risolvere le crescenti sfide delle simulazioni su vasta scala nella gamma del computing multi petaflop e exaflop, Intel, Forschungszentrum Julich (FZJ) e ParTec annunceranno un impegno pluriennale per la creazione dell'ExaCluster Laboratory (ECL) a Julich, un laboratorio che svilupperà tecnologie, strumenti e metodi chiave per i computer multi petaflop e exaflop, con una particolare attenzione per la scalabilità e l'affidabilità di tali sistemi. ECL diventerà il membro più recente di Intel Labs Europe, una rete di centri di ricerca e innovazione distribuiti in tutta Europa.

 

Un Webcast della presentazione di Kirk Skaugen all’International Supercomputing 2010 è disponibile all’indirizzo lecture2go.uni-hamburg.de/live.

 

Informazioni su Intel
Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell’innovazione del computing,  progetta e sviluppa le tecnologie essenziali alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.


Intel è un marchio di Intel Corporation o di società controllate da Intel negli Stati Uniti o in altri Paesi.

 

* Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

La Soluzione di Nuova Generazione per il Monitoraggio dei Pazienti in Remoto Rende Possibile una Gestione Maggiormente Personalizzata dell'Assistenza Sanitaria in Casi di Malattie Croniche e Legate all'Età


PUNTI PRINCIPALI
  • Intel ha deciso di ampliare la disponibilità di Intel Health Guide in Europa per tentare di risolvere i problemi legati all'assistenza sanitaria in casi di malattie croniche
  • Intel collabora con partner strategici in Francia, Germania, Spagna e Paesi Bassi per introdurre sul mercato versioni localizzate di Intel Health Guide nel prossimo anno

 

AMSTERDAM, 26 maggio 2010 - Nel corso del World Congress on Information Technology, Intel ha annunciato l'intenzione di ampliare la disponibilità di Intel® Health Guide in Europa tramite la collaborazione con partner strategici in Francia, Germania, Spagna e Paesi Bassi per introdurre sul mercato versioni localizzate del dispositivo nel prossimo anno.

 

Intel Health Guide††, un dispositivo regolamentato contrassegnato dal marchio CE in base alla Direttiva EU sui dispositivi medici, combina l’Intel Health Guide PHS6000, un dispositivo per l'assistenza sanitaria a domicilio, con l’Intel Health Care Management Suite, un'interfaccia online che consente ai medici di monitorare i pazienti a domicilio in condizioni di sicurezza e di gestire l'assistenza in remoto. La soluzione è stata progettata per cercare di risolvere i problemi legati alle condizioni croniche che interessano i pazienti, i loro familiari e gli operatori responsabili della loro assistenza sanitaria.

 

"Le malattie croniche possono incidere fino al 70% della spesa sanitaria totale in Europa, soprattutto nei casi in cui vengono gestite in modo inefficiente¹. Con l’innalzarsi dell'età media della popolazione europea, il numero di persone affette da condizioni croniche è destinato a crescere notevolmente nei prossimi anni", ha commentato Doug Busch, Vice President e Chief Technical Officer del Digital Health Group di Intel. "Questo annuncio rappresenta un importante passo avanti nella ricerca di nuovi modelli di assistenza. Dimostra l'impegno del settore nello sviluppo del mercato dell'assistenza sanitaria personale a livello globale, nell'ottica di sfruttare la tecnologia per migliorare la qualità della vita degli anziani e dei pazienti affetti da patologie croniche".

 

L'obiettivo di risolvere i problemi legati all'invecchiamento della popolazione è condiviso dalla Commissione Europea, che ha di recente adottato il Piano di azione europeo "Invecchiare bene nella società dell'informazione", in cui si evidenzia il ruolo chiave dell’ICT (Information and Communication Technologies) per offrire agli anziani una qualità della vita migliore e ridurre i costi della sanità e dell'assistenza sanitaria. Tra oggi e il 2013 l'Unione Europea e gli stati membri investiranno oltre 1 miliardo di euro in ricerca e innovazione per queste tecnologie.

 

L'impegno di Intel per affrontare i problemi globali legati all'invecchiamento della popolazione
Intel Health Guide è già disponibile in commercio nel Regno Unito, negli Stati Uniti, in Irlanda e in Australia. Nei Paesi Bassi è ora disponibile la versione localizzata di Intel Health Guide e Fujitsu è il primo fornitore di questo dispositivo sul mercato. Intel collabora inoltre con il Martini Hospital and CurIT di Groningen per condurre un progetto pilota con Intel Health Guide, finanziato con sovvenzioni locali e europee. In questo progetto il dispositivo viene utilizzato per le donne incinte affette da diabete.

 

Intel continua inoltre a collaborare con altri importanti partner del Canale per introdurre Intel Health Guide sul mercato a livello globale, e più avanti nel corso dell'anno verranno annunciate le versioni del dispositivo localizzate nelle lingue europee.

  • In Francia Intel ha di recente annunciato una collaborazione con Orange Healthcare e prevede di cooperare a un progetto pilota di teleassistenza sanitaria con il Moulins-Yzeure Hospital dell'Alvernia per supportare il trattamento di pazienti affetti da broncopneumopatia cronica ostruttiva dopo la dimissione utilizzando Intel Health Guide.
  • In Germania, l'Asklepios Hospital Group, uno dei gruppi ospedalieri privati più grandi d'Europa, ha annunciato di recente una nuova strategia di eHealth-Services e un modello di partnership concepiti per offrire soluzioni e servizi innovativi per l'assistenza sanitaria mobile a domicilio e on line. Asklepios e Intel collaboreranno a un progetto pilota congiunto di teleassistenza sanitaria per supportare il trattamento dei pazienti dell'ospedale dopo la dimissione utilizzando Intel Health Guide.
  • In Spagna Telefonica collabora con Intel a un progetto pilota e prevede di annunciare i primi risultati più avanti nell'anno.
  • Nel Regno Unito BT è il principale partner fornitore di Intel Health Guide. GE Healthcare e Intel hanno annunciato di recente un accordo commerciale e di marketing per Intel Health Guide nel Regno Unito. GE Healthcare si occupa già della commercializzazione del dispositivo negli Stati Uniti.

 

Sistema completo per l'assistenza sanitaria personale
Intel Health Guide consente ai medici di monitorare i pazienti a domicilio e di gestire l'assistenza sanitaria in remoto tramite un server sicuro. La soluzione è stata progettata per tentare di risolvere i problemi legati alle condizioni croniche che interessano i pazienti, i loro familiari e gli operatori responsabili della loro assistenza sanitaria. Il sistema offre strumenti interattivi per la gestione personalizzata dell'assistenza e include la raccolta di segni vitali, promemoria per i pazienti, sondaggi, contenuti didattici multimediali e tool di feedback e comunicazione, ad esempio videoconferenza e notifiche tramite e-mail. Consente di collegare modelli specifici di dispositivi medici cablati e wireless, tra cui monitor per la pressione sanguigna, misuratori di glicemia, ossimetri di impulso, misuratori di picco di flusso e bilance.

 

Utilizzando un server sicuro, gli operatori sanitari possono esaminare e agire in remoto su queste informazioni. Di conseguenza, i medici hanno accesso continuo ai dati in modo da gestire al meglio le condizioni di ogni paziente. I pazienti traggono vantaggio da un'assistenza personalizzata nella comodità della loro casa e hanno inoltre la possibilità di controllare il proprio stato di salute e di comunicare con gli operatori sanitari.

Le versioni localizzate di Intel Health Guide sono conformi a Continua, a dimostrazione dell'impegno di Intel verso la standardizzazione e l'interoperabilità. La versione in lingua inglese conforme a Continua sarà rilasciata più avanti quest'anno. A giugno 2006 Intel e altre aziende fondatrici hanno annunciato la formazione della Continua Health Alliance. Oggi l'alleanza conta oltre 200 membri di organizzazioni aziendali e rappresentative. Scopo di questo gruppo di settore aperto è assicurare che le tecnologie per l'assistenza sanitaria siano compatibili, soddisfino standard comuni e siano pienamente interoperabili. L'obiettivo principale dell'alleanza è lo sviluppo di linee guida per il settore in tre categorie principali: gestione delle patologie croniche, monitoraggio della salute e delle esigenze di assistenza degli anziani e proattività per assicurare salute e forma fisica.

 

Informazioni su Intel
Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell’innovazione del computing,  progetta e sviluppa le tecnologie essenziali alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.

Per ulteriori informazioni su Intel Health Guide, visitate il sito Web www.intel.com/healthcare/telehealth. Per ulteriori informazioni sul ruolo di Intel nell'assistenza sanitaria, visitate il sito Web www.intel.com/healthcare.

 

Intel è un marchio di Intel Corporation o di società controllate da Intel negli Stati Uniti o in altri Paesi.


* Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.


† Intel Health Guide richiede una connessione Internet per le comunicazioni con il team di assistenza del paziente e l'hosting di dati back-end. Intel Health Guide deve essere utilizzato dai pazienti sotto la guida di un operatore sanitario e non è stato concepito per comunicazioni mediche di emergenza o il monitoraggio in tempo reale dei pazienti.


†† Intel Health Guide è progettato per essere utilizzato da operatori sanitari che gestiscono i loro pazienti a domicilio e non è attualmente disponibile per il segmento consumer in generale.


1Eurostat. Disponibile all'indirizzo Web: epp.eurostat.ec.europa.eu/portal/page?_pageid=1090,30070682,1090_33076576&_dad=portal&_schema=PORTAL

Annunciati Programmi e Investimenti Globali nell'Imprenditoria e nella Didattica

 

PUNTI PRINCIPALI

 

  • Paul Otellini, CEO di Intel, ha lanciato l'iniziativa Intel Challenge 2010 per stimolare le migliori idee degli studenti universitari nel campo della ricerca e della tecnologia e finanziarle per la creazione di nuove aziende.
  • Intel si è impegnata a raggiungere 100 Paesi con i programmi Intel Education e ad ampliare il mercato per fornire PC a 100 milioni di nuovi studenti e insegnanti all'anno entro il 2014.
  • Otellini ha evidenziato gli investimenti effettuati da Intel nella didattica dal 2006, le nuove iniziative di business e l'accesso alla connettività Internet ad alta velocità.

 

WORLD CONGRESS ON INFORMATION TECHNOLOGY, Amsterdam, 25 maggio 2010 – Paul Otellini, Presidente e CEO di Intel Corporation, ha affermato che l'innovazione e gli investimenti nel settore ICT (Information and Communications Technology) sono destinati ad accelerare la ripresa e la crescita dell'occupazione a livello mondiale. Oltre a questi commenti, nel corso del suo intervento al World Congress on IT di Amsterdam, Otellini ha anche annunciato nuovi investimenti di Intel nella didattica e ha presentato l'iniziativa Intel Challenge 2010 per la formazione di una nuova generazione di imprenditori.

 

Per tornare a una crescita economica costante è necessario adottare una visione a lungo termine, con una mentalità di investimento”, ha commentato Otellini. “L'innovazione si realizza combinando persone dotate di buone idee con investimenti. Sono queste le forze in grado di dar vita a nuove attività che creano posti di lavoro e, in ultima analisi, portano allo sviluppo di ricchezza e a una più elevata qualità della vita”.

 

Per alimentare il canale di innovazione e preparare la nuova generazione di imprenditori, Otellini ha annunciato Intel Challenge 2010, un concorso che prevede premi in denaro per i migliori business plan presentati da studenti universitari, con l'obiettivo di trasformare le idee in iniziative imprenditoriali. I business plan verranno giudicati in base al potenziale in termini di impatto positivo sulla Società e ritorno per gli investitori, espresso tramite la commercializzazione di nuove tecnologie in campi come quello dei semiconduttori, mobilità e wireless, nanotecnologia e bioscienze.

 

L'iniziativa Intel Challenge si rivolge attualmente ad alcuni Paesi in Europa, Asia e America del Nord e del Sud. Per l'edizione 2010, il concorso verrà esteso in Europa a nuove istituzioni partner e partecipanti provenienti da Francia, Germania e Regno Unito. Informazioni su Intel Challenge sono disponibili all’indirizzo www.intel.com/education/highered/entrepreneur.

 

“Nei prossimi dieci anni, un altro mezzo miliardo di persone entrerà nel mondo del lavoro: dobbiamo creare le condizioni per generare occupazione per loro e per l'attuale forza lavoro”, ha commentato Otellini. “Intel si impegna da oltre quarant'anni a offrire innovazioni straordinarie e sappiamo che alcune delle idee migliori devono ancora essere formulate. Con gli investimenti appropriati per creare innovatori e imprese del futuro, prepareremo il terreno per la crescita economica a livello mondiale”.

 

Le adesioni provengono da una rete di università, che comprende oltre 150 college che offrono corsi condotti da professori formati da Intel secondo un piano di studi incentrato sull'innovazione. I partecipanti concorreranno per vincere premi del valore di 150.000 dollari e, tramite l'iniziativa, riceveranno insegnamenti dai leader della comunità imprenditoriale. Intel prevede che nei prossimi 3 anni il concorso annuale riceverà oltre 10.000 proposte di business plan.

 

I vincitori accederanno inoltre all'Intel + Berkeley Technology Entrepreneurship Challenge presso l'Università della California a novembre. Il vincitore assoluto parteciperà inoltre all'Annual CEO Summit di Intel Capital, con la possibilità di stabilire contatti e partecipare a eventi formativi con circa 600 CEO e dirigenti di aziende Global 2000.

 

Maggiore impegno verso l'istruzione
Otellini ha sottolineato l'importanza dell'istruzione come base per lo sviluppo sia a livello personale che economico in tutto il mondo. Come esempio ha citato il Classmate PC basato su tecnologia Intel, un netbook che sta trasformando il modo di studiare di 2 milioni di studenti in 30 Paesi. Ha inoltre descritto l'impatto economico dell'iniziativa Magellano del governo portoghese, che fornisce a ogni studente della scuola primaria un PC prodotto localmente basato sul modello del Classmate PC.

 

Otellini si è inoltre impegnato a estendere gli investimenti di Intel nell'istruzione e nell'alfabetizzazione tecnologica con un nuovo obiettivo di raggiungere 100 Paesi con i programmi e gli strumenti tecnologici di Intel Education, ampliando il mercato dei PC per fornire computer a 100 milioni di nuovi studenti e insegnanti all'anno entro il 2014.

 

Questo impegno “100x100” fa parte del programma Intel World Ahead, un'iniziativa lanciata al World Congress on IT nel 2006 per offrire connettività e computer sostenibili e accessibili al prossimo miliardo di utenti nelle economie emergenti di tutto il mondo. Dal lancio del programma, Intel ha accelerato la disponibilità di 40 milioni di nuovi PC tramite programmi sponsorizzati dai governi, e ha investito 2,5 miliardi di dollari in soluzioni di accesso a Internet WiMAX e a banda larga. Otellini ha inoltre ricordato come Intel abbia contribuito alla formazione di oltre 7 milioni di docenti in più di 60 Paesi sull'uso della tecnologia in aula.

 

Tecnologia a vantaggio dell'ambiente
Secondo le stime emerse da recenti studi, mentre il settore ICT è attualmente responsabile del 2% del totale delle emissioni di anidride carbonica, l'implementazione di ICT può contribuire a una riduzione stimata del 15% delle emissioni per tutti i settori, grazie ai nuovi livelli di efficienza energetica e produttività¹. Sottolineando le potenzialità dei sistemi informatici energeticamente efficienti, Otellini ha evidenziato l'impatto dei miglioramenti previsti nei microprocessori Intel. L'azienda stima che quando il numero di PC in uso raggiungerà i 2 milioni di unità, il consumo energetico annuo risulterà dimezzato, con un aumento delle prestazioni pari a 17 volte².

 

L'ICT può inoltre dotare i singoli individui degli strumenti necessari per prendere decisioni più informate sul consumo energetico personale. Una ricerca dimostra che il consumo annuo di elettricità potrebbe essere ridotto del 31% tramite l'uso abituale di un misuratore di corrente domestica³. Otellini ha illustrato il concetto di Home Dashboard di Intel, che consente di rilevare il consumo energetico dei dispositivi domestici e fornisce raccomandazioni per aumentare l'efficienza energetica nelle attività quotidiane.

 

Informazioni su Intel
Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell’innovazione del computing, progetta e sviluppa le tecnologie essenziali alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.


Intel e il logo Intel sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

* Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.


1
McKinsey, marzo 2008. Impact of ICT on Global Emissions.

2
Calcolato utilizzando dati storici Intel relativi alla fornitura di microprocessori, mix di prodotti e frequenza di rinnovo della base installata del primo miliardo di PC, combinati con dati relativi al consumo di energia. Proiezioni future basate sulla stima delle forniture future e sul consumo previsto di energia per il futuro.

3
Wipro, settembre 2009. Next Generation Home Energy Management Systems.

PUNTI PRINCIPALI

  • Il numero 32 è la chiave: l'esclusivo processo di progettazione e produzione a 32 nanometri di Intel rende possibile lo sviluppo di notebook il 32% più sottili e con prestazioni oltre il 32% più elevate.
  • Processori più intelligenti e veloci che offrono un equilibrio perfetto tra stile e prestazioni. I notebook ultrasottili hanno in genere uno spessore inferiore a 2,5 cm e pesano mezzo o un chilogrammo in meno rispetto ai notebook standard.
  • I chip includono diverse nuove tecnologie per aumentare le prestazioni offrendo al contempo una durata prolungata della batteria, come ad esempio la tecnologia Intel® Turbo Boost, che per determinate applicazioni fornisce in modo intelligente un incremento immediato delle prestazioni quando è necessario, ed anche la grafica in alta definizione Intel® HD integrata.

 

ASSAGO (Milano), 24 maggio 2010 – Intel Corporation ha presentato i nuovi processori Intel® Core™, estendendo la disponibilità della famiglia di processori Intel Core a nuovi notebook ultrasottili dal design accattivante. I notebook ultraportatili, con uno spessore inferiore a 2,5 cm e un peso compreso tra 900 grammi e 2,3 chilogrammi, offrono livelli di prestazioni, durata della batteria e connettività ideali per gli utenti in movimento.


Basati sulla tecnologia di produzione a 32 nanometri (nm) di Intel, i processori ULV sono il 32% più piccoli¹ e offrono prestazioni oltre il 32% più elevate² in design più leggeri e accattivanti. Rendono inoltre possibile un consumo energetico ridotto³ di oltre il 15%, prolungando la durata della batteria.


“Gli utenti desiderano notebook che offrano stile e prestazioni, e i nuovi processori Intel® Core™ a basso consumo (ULV) del 2010 per notebook ultrasottili rispondono a entrambe queste esigenze in un design accattivante”, ha commentato Mooly Eden, Vice President e General Manager del PC Client Group di Intel. “La leadership di Intel nella tecnologia di processo con gate metallici ad alta costante k (high-k) a 32 nm, abbinata all'architettura innovativa, rende possibile lo sviluppo di notebook più sottili, leggeri e veloci rispetto ai modelli precedenti, con una durata prolungata della batteria. Oltre a diventare ultraportatili i notebook basati sui nuovi processori offrono tempi di risposta più veloci e meno attese”.


I processori dotati di tecnologia Intel® Turbo Boost accelerano in modo automatico e intelligente le prestazioni, regolando dinamicamente il carico di lavoro per offrire agli utenti un aumento immediato di potenza quando è necessario. La tecnologia Intel® Hyper-Threading5, disponibile nei processori Intel® Core™ i7, Intel® Core™ i5 e Intel® Core™ i3 accelera inoltre i tempi di risposta del sistema e contribuisce a ridurre la latenza durante l'esecuzione di più attività simultanee. Con la grafica Intel® HD i processori offrono una qualità grafica elevata, colori brillanti e riproduzione fluida di audio e video in alta definizione (HD).


Inoltre, il chipset Intel® serie 5 per PC portatili recentemente annunciato e progettato per i notebook basati su processori a basso consumo (ULV) amplia il supporto per più opzioni video e audio, offrendo protezione elevata per dati e PC grazie alla tecnologia Intel® Anti-Theft nonché protezione efficace dei dati per le risorse digitali degli utenti.


Sono previsti più di 40 modelli di computer Acer, Asus, Lenovo e MSI, che verranno offerti a partire da giugno in varie fasce di prezzo. Per ulteriori informazioni e immagini, visitate il sito Web all'indirizzo www.intel.com/pressroom/kits/ultrathin. Per ulteriori dettagli sui vantaggi dei notebook ultrasottili per lo stile di vita mobile, visitate il blog Intel Inside Scoop.


Informazioni su Intel
Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell’innovazione del computing, progetta e sviluppa le tecnologie essenziali alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.


Intel e il logo Intel sono marchi registrati di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

1
In base ai confronti delle dimensioni dell'area del package tra processori standard/“mainstream”e SFF e PCH.

2
Risultato in multitasking basato sul punteggio complessivo di PCMark* Vantage. Confronto tra il processore Intel® Core™ i5-430UM per PC portatili e il processore Intel® Core™2 Duo SU9400 per PC portatili.

3
In base agli obiettivi medi di consumo dei processori ULV per Q3’10.

4
La tecnologia Intel® Turbo Boost è disponibile soltanto con i processori della serie Intel® Core™ i5 e Intel® Core™ i7 . Le prestazioni della tecnologia Intel® Turbo Boost variano in base alla configurazione di hardware, software e generale del sistema. Per informazioni sulla disponibilità della tecnologia Intel® Turbo Boost, consultare il produttore del PC. Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web all'indirizzo www.intel.com/technology/turboboost.

5
La tecnologia Intel® Hyper-Threading (HT) (tecnologia Intel® HT) richiede un computer con un processore che supporti la tecnologia Intel® HT e un chipset, BIOS e sistema operativo abilitati per tale tecnologia. Le prestazioni possono variare a seconda di hardware e software utilizzati. Il processore Intel® Core™ i5-750 per PC desktop non supporta la tecnologia Intel® HT. Per ulteriori informazioni, anche per sapere quali processori supportano la tecnologia Intel® HT, visitare la pagina
www.intel.com/technology/platform-technology/hyper-threading/index.htm
.

Giovani “Scienziati” Provenienti da Scuole Superiori di Tutto il Mondo Gareggiano per Vincere Oltre 4 Milioni di Dollari in Premi, tra Cui il Gordon E. Moore Award 


  • L'Intel International Science and Engineering Fair 2010, un programma della Society for Science & the Public, prende il via a San José, California.
  • Più di 1.600 studenti, provenienti da 59 Paesi (oltre 150 da 31 Paesi dell'area EMEA) si riuniranno per presentare progetti di ricerca all'avanguardia e competeranno per vincere premi per un valore complessivo superiore a 4 milioni di dollari.
  • Per la prima volta, il vincitore assoluto riceverà il Gordon E. Moore Award, un premio da 75.000 dollari in onore del co-fondatore ed ex Chairman e CEO di Intel.

 

SAN JOSE, (CALIFORNIA), 11 maggio 2010 – La nuova generazione di innovatori del mondo arriva a San Jose, California, per partecipare al più importante concorso scientifico per studenti delle scuole superiori a livello globale: l'Intel International Science and Engineering Fair 2010, un programma della Society for Science & the Public.

 

Nel corso della settimana, 1.611 studenti delle scuole superiori provenienti da 59 Paesi condivideranno idee, presenteranno progetti di ricerca e invenzioni all'avanguardia e competeranno per ottenere un riconoscimento internazionale e premi per un valore complessivo superiore a 4 milioni di dollari. Dall'area EMEA sono attesi oltre 150 studenti, in particolare da Italia, Albania, Arabia Saudita, Austria, Bielorussia, Danimarca, Egitto, Estonia, Georgia, Germania, Irlanda del Nord, Israele, Giordania, Kazakistan, Libano, Marocco, Nigeria, Norvegia, Palestina, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Slovacchia, Sud Africa, Svezia, Turchia, Ucraina e Ungheria.

 

"Ancora una volta, l'Intel International Science and Engineering Fair mette in luce l'incredibile creatività e le abilità di giovani di tutto il mondo", ha commentato Shelly Esque, Vice President del Corporate Affairs Group di Intel. "Questi giovani dimostrano di possedere una grande passione per la matematica e le scienze e ci ricordano che queste materie rappresentano la base per l'innovazione, la creatività e le scoperte. Ogni anno, l'Intel International Science and Engineering Fair ci fornisce validi motivi per essere entusiasti, e soprattutto fiduciosi, riguardo al futuro".

 

Per la prima volta, quest’anno il vincitore assoluto riceverà il Gordon E. Moore Award, un premio da 75.000 dollari messo in palio da Intel Foundation in onore del co-fondatore ed ex Chairman e CEO di Intel. Moore è noto al mondo per aver teorizzato l’omonima "Legge”, che guida il settore dei semiconduttori da oltre 45 anni per offrire chip sempre più potenti riducendo al contempo i costi dell'elettronica. Ai due secondi classificati verranno assegnati gli Intel Foundation Young Scientist Award del valore di 50.000 dollari ciascuno.

 

I progetti di ricerca indipendenti dei finalisti del 2010 riguardano temi come il cambiamento climatico, l'energia pulita, l'autismo, il cancro, la riforma scolastica, la ricerca aerospaziale e la robotica. Il 24% dei partecipanti del 2010 ha già ottenuto un brevetto o sta valutando di chiederne uno per la propria ricerca.

 

Society for Science & the Public, organizzazione no-profit dedicata all'impegno pubblico nella ricerca scientifica e nella didattica, organizza e gestisce l'International Science and Engineering Fair dal 1950.

 

“Intel International Science and Engineering Fair offre ai giovani ricercatori più bravi, provenienti da tutto il mondo, la possibilità di incontrarsi e presentare la qualità e la portata delle loro scoperte scientifiche sulla scena globale”, ha commentato Elizabeth Marincola, President della Society for Science & the Public. “Siamo sicuri che il programma, giunto ormai alla sessantunesima edizione, continuerà a stimolare i giovani di tutto il mondo ad assecondare la loro curiosità”.

 

I finalisti dell'Intel International Science and Engineering Fair vengono selezionati ogni anno tramite più di 550 concorsi affiliati in tutto il mondo. I progetti vengono quindi valutati in loco da più di 1.000 giudici specializzati in quasi tutte le discipline scientifiche, ognuno con un Dottorato o con l'equivalente di 6 anni di esperienza professionale in una delle discipline scientifiche. L'elenco completo dei finalisti è disponibile all'indirizzo Web www.societyforscience.org/intelisef2010. Il concorso Intel International Science and Engineering Fair 2010 è finanziato congiuntamente da Intel e Intel Foundation con il supporto di decine di altri sponsor aziendali, accademici, statali e scientifici.

 

Programma degli eventi: 

  • Paul Otellini, President e CEO di Intel, presiede la cerimonia di apertura dell'Intel International Science and Engineering Fair 2010 presso il San Jose State University Events Center.
  • I finalisti presenteranno i loro progetti di ricerca al pubblico e ai media il 13 maggio dalle 10 a.m. alle 2 p.m. PDT al San José Convention Center.
  • Il Gordon E. Moore Award e gli altri premi verranno assegnati ai vincitori nel corso di una cerimonia che si terrà il 14 maggio dalle 9.30 a.m. alle 12.00 p.m. PDT al San José State University Events Center.

 

Ulteriori informazioni sull'Intel International Science and Engineering Fair 2010 sono disponibili all'indirizzo www.intel.com/pressroom/kits/events/isef2010. Gli aggiornamenti possono essere seguiti aderendo al gruppo Facebook all'indirizzo www.facebook.com/pages/Inspired-by-Education/32855637280 e su Twitter all'indirizzo www.twitter.com/intelinspire. Per ulteriori informazioni sulla Society for Science & the Public, visitate il sito Web www.societyforscience.org.

 

Iniziativa Intel® nel settore dell'istruzione
L'impegno di Intel nel settore dell'istruzione si estende oltre l'Intel International Science and Engineering Fair. Negli ultimi dieci anni l'azienda ha investito oltre 1 miliardo di dollari, mentre i dipendenti hanno donato più di 2,5 milioni di ore di volontariato per migliorare la didattica in 50 Paesi. Per ulteriori informazioni sull'Iniziativa Intel® nel settore dell'istruzione, visitate il sito Web www.intel.com/education e il blog CSR@Intel all'indirizzo blogs.intel.com/csr. Per partecipare alla comunità Intel di persone che condividono le loro esperienze nella speranza di incoraggiare l'azione e promuovere un cambiamento nella didattica globale, visitate il sito Web all'indirizzo www.inspiredbyeducation.com.

 

Informazioni su Intel
Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell’innovazione del computing, progetta e sviluppa le tecnologie essenziali alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.


Intel e il logo Intel sono marchi registrati di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

* Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

PUNTI PRINCIPALI:

 

  • Basato sulla innovativa tecnologia del silicio e sulle capacità produttive di Intel, il chip garantisce una diminuzione di oltre 50 volte del consumo energetico in stato di inattività, aumentando allo stesso tempo le prestazioni e riducendo le dimensioni¹.
  • La piattaforma offre un'esperienza illimitata simile a quella di un PC, con accesso veloce a Internet, multitasking, video full 1080p, grafica 3D, videoconferenze multi-point e fonia in formati tascabili.
  • Il nuovo processore Intel Atom serie Z6xx, basato sul nuovo processo a basso consumo a 45 nm di Intel² , include 140 milioni di transistor nel SoC. La piattaforma comprende inoltre un Controller Hub (MP20) e un MSIC (Mixed Signal IC) dedicato.
  • Piattaforma altamente integrata in grado di supportare una vasta gamma di sistemi operativi e segmenti di mercato, tra cui smartphone di fascia alta, tablet e dispositivi palmari.

 

ASSAGO (MILANO), 5 maggio 2010 – Intel Corporation ha annunciato la piattaforma basata sul processore Intel® Atom™ di nuova generazione (nome in codice "Moorestown"), che sfrutta l'architettura Intel a risparmio energetico, le competenze dell'azienda nella progettazione di circuiti e transistor e tecniche esclusive di produzione.

 

Questo insieme di tecnologie offre una notevole riduzione del consumo energetico¹ e getta le basi per puntare ai segmenti di mercato di svariati dispositivi informatici, tra cui smartphone di fascia alta, tablet e altri prodotti palmari mobile. Il chip include i tradizionali punti di forza dei prodotti Intel®: prestazioni straordinarie per l'esecuzione di un crescente numero di applicazioni multimediali e Internet, un'ampia scelta di software e la possibilità di eseguire in multitasking diverse applicazioni, tra cui video HD e videoconferenze multi-point.

 

“Intel presenta il primo prodotto che apre le porte del segmento di mercato degli smartphone all’ Architettura Intel (IA)”, ha commentato Anand Chandrasekher, Intel Senior Vice President e General Manager dell'Ultra Mobility Group. “Tramite ‘Moorestown’, Intel aumenta i vantaggi dell'architettura riducendo allo stesso tempo il consumo energetico, i costi e il formato, per rispondere in modo più efficace alle esigenze del mercato dei palmari. Come conseguenza del nostro impegno, il processore Intel Atom spinge le prestazioni oltre livelli ancor piu elevati riducendo sensibilmente il consumo energetico tanto da far diventare i palmari piccoli e potenti computer portatili a tutti gli effetti”.

 

Basso consumo e prestazioni elevate
La piattaforma include il processore Intel® Atom™ serie Z6xx (in precedenza identificato come system-on-chip [SoC] “Lincroft”), l'Intel Platform Controller Hub MP20 (nome in codice “Langwell”) e un MSIC (Mixed Signal IC) dedicato (“Briertown”).

 

La piattaforma è stata risuddivisa per includere il processore Intel Atom Z6XX, che combina il core del processore Intel Atom a 45 nm con grafica 3D, funzionalità di codifica/decodifica video, oltre a controller di memoria e video in un singolo design SoC. Comprende anche il Platform Controller Hub MP20, che supporta un'ampia gamma di funzioni a livello di sistema e blocchi di I/O. Inoltre, un MSIC dedicato integra funzioni di distribuzione dell'energia, ricarica della batteria e consolida una serie di componenti analogici e digitali.

 

Nel loro insieme ed a livello di piattaforma questi nuovi chip offrono un consumo energetico decisamente inferiore, tra cui una riduzione di più di 50 volte del consumo in inattività, una riduzione di più di 20 volte del consumo del sistema audio e una riduzione di 2-3 volte negli scenari di navigazione e video rispetto al prodotto Intel della generazione precedente.1 Questo risparmio energetico si traduce in più di 10 giorni di durata della batteria in standby, fino a 2 giorni di riproduzione audio e 4-5 ore per navigazione e video.³ Queste innovazioni per il risparmio energetico, combinate a prestazioni di elaborazione 1,5-3 volte più elevate, ad una grafica 2-4 volte più avanzata, a prestazioni JavaScript oltre 4 volte superiori, al supporto per la decodifica di video full HD ad alto profilo a 1080p ed infine alla registrazione di video HD a 720p, garantiscono un'esperienza visiva ricca, del tutto simile a quella del PC, all’interno di potenti computer palmari.

 

Basandosi sullo stato C6 del design del processore Intel Atom originale, il SoC incorpora nuovi stati a bassissimo consumo (S0i1 e S0i3), che portano il SoC a100 micro watt5. A livello di piattaforma, Intel ha implementato un nuovo approccio ottimizzato per l'OSPM (Operating System Power Management) che gestisce gli stati di alimentazione in inattività e in attività del sistema in base ai modelli di utilizzo. Questa tecnica gestita dal software applica aggressivamente il power e il clock gating tra le isole energetiche del SoC e i canali di alimentazioni del sistema. Inoltre, Intel ha utilizzato un nuovo processo SoC LP a 45 nm ad alta costante k² per supportare diverse architetture di transistor con un'ampia gamma di I/O ad alta tensione.

 

Queste funzionalità di power management, abbinate alla tecnologia Intel® Burst Performance per prestazioni elevate on demand e alla modalità Intel Bus Turbo Mode per un'ampia larghezza di banda on demand, contribuiscono a offrire prestazioni ed efficienza energetica all'avanguardia per una vasta gamma di dispositivi palmari.

 

“Dopo la prima generazione di processori Intel Atom con una riduzione del TDP di 10 volte, ci siamo impegnati a raggiungere una riduzione del consumo energetico di 50 volte a livello di piattaforma”, ha dichiarato Belli Kuttanna, Chief Intel Atom Processor Architect. “Siamo entusiasti di essere riusciti a raggiungere questo obiettivo aumentando al contempo le prestazioni e siamo orgogliosi della costanza con cui i nostri architetti e progettisti reinventano continuamente le potenzialità dell'Architettura Intel”.

 

Disponibilità
La famiglia di processori Intel® Atom™ serie Z6xx, l'Intel Platform Controller Hub MP20 e il Mixed Signal IC dedicato sono già disponibili.

La nuova piattaforma supporta diverse frequenze scalabili, fino a 1,5 GHz per gli smartphone di fascia alta e fino a 1,9 GHz per i tablet e altri palmari. I chip offrono inoltre il supporto per Wi-Fi, 3G/HSPA e WiMAX, oltre che per un'ampia gamma di sistemi operativi, tra cui Android*, Meego* e Moblin*. Intel incentiva molteplici applicazioni e il supporto dell'ecosistema per queste piattaforme assicura all’utente – sia esso sviluppatore o consumer – un migliore utilizzo di software e di internet . Per ulteriori informazioni consultare la pagina www.intel.com/pressroom/kits/atom/z6xx/index.htm.

 

 

Informazioni su Intel
Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell'innovazione del silicio, sviluppa tecnologie, prodotti e iniziative per continuare a migliorare  il nostro modo di vivere e lavorare. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.

 

Intel, Intel Atom e il logo Intel sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

 

* Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

 

1 Rispetto alla piattaforma del processore Intel Atom di prima generazione (“Menlow”).

 

2 Il prodotto a 45 nm è realizzato con un processo privo di piombo.

 

3 Ipotizzando una batteria da 1500mAh.

 

4 Rispetto agli attuali smartphone leader del settore.

 

5 Dati misurati da Intel in modalità S0i3 utilizzando una piattaforma beta di test basata su Intel Atom “Moorestown”.

 

Per ulteriori informazioni sui test delle prestazioni e sulle prestazioni dei prodotti Intel, visitare il sito Web all'indirizzo www.intel.com/performance/resources/limits.htm e www.intel.com/performance

Filter News Archive

By author: By date:
By tag: