Currently Being Moderated

I Processori Intel® Core™ di Seconda Generazione Forniscono Nuove Funzioni di Sicurezza per Proteggere Dati e Identità

 

PUNTI PRINCIPALI

 

  • I PC basati su processori Intel Core™ vPro™ offrono le prestazioni e le funzionalità per ridefinire il business computing e soddisfare i requisiti della virtualizzazione desktop, del cloud computing client-aware e della relazione complementare tra i PC e la crescente varietà di altri dispositivi informatici disponibili.
  • Un processore Intel® Core™ vPro™ i5 di seconda generazione può velocizzare le applicazioni aziendali del 60%, del 100% con il multitasking e del 300% con la crittografia dei dati.
  • Intel ha ulteriormente semplificato il lavoro dei responsabili IT, automatizzando completamente la configurazione della tecnologia Intel vPro e aumentando le funzionalità del controllo remoto Intel® KVM (Keyboard-Video-Mouse).
  • La tecnologia Intel® Anti-Theft versione 3.0 protegge i dati dei PC persi o rubati con una "pillola di veleno" 3G e funzionalità GPS, mentre la tecnologia Intel® Identity Protection offre protezione dai furti di identità.

 

ASSAGO (MILANO), 7 marzo 2011 – Intel Corporation ha annunciato oggi una nuova famiglia di processori aziendali, che offrono nuovi livelli di sicurezza e gestione e prestazioni più elevate e flessibili per il business computing. La nuova famiglia di processori Intel® Core™ vPro™ di seconda generazione sfrutta le prestazioni e le funzionalità della nuova microarchitettura Intel, i miglioramenti apportati alla tecnologia Intel® vPro™ e le nuove funzioni di sicurezza, tra cui l’opzione di inoculare una "pillola di veleno" 3G per proteggere i dati dei PC.

I produttori di computer di tutto il mondo, tra cui Dell, Fujitsu, HP e Lenovo, stanno introducendo sul mercato nuovi notebook, tablet convertibili e PC desktop aziendali all-in-one basati sui nuovi processori Intel Core vPro.

“Oggigiorno le aziende devono fronteggiare numerose sfide, ma possono anche sfruttare le opportunità offerte dall'ampia gamma di nuove tecnologie che contribuiscono a incrementare la produttività dei dipendenti, a migliorare la creatività delle aziende e ad aumentare l'innovazione dell'IT”- ha dichiarato Rick Echevarria, Vice President dell'Intel Architecture Group e General Manager della Business Client Platform Division di Intel -.La nuova famiglia di processori Intel Core vPro, attraverso la giusta combinazione di tecnologie nel momento giusto, porta avanti l'innovazione Intel a livello di prestazioni, sicurezza e gestione. E - aspetto probabilmente ancora più importante - prepara le aziende per i grandi cambiamenti in arrivo in aree come la virtualizzazione dei desktop, il cloud computing e la relazione complementare tra i PC e la crescente varietà di altri dispositivi di elaborazione”.

L'importanza delle prestazioni

Per trarre il massimo vantaggio da queste innovazioni emergenti, i nuovi processori Intel Core vPro offrono le prestazioni più elevate della nuova microarchitettura Intel, la tecnologia Intel® Turbo Boost 2.0 ottimizzata e le nuove Intel® Advanced Vector Extensions (AVX). Rispetto a un processore Intel® Core™2 Duo di tre anni fa, un nuovo processore Intel® Core™ vPro™ i5 consente di eseguire le applicazioni aziendali a velocità del 60% più elevate, di operare in multitasking il 100% più rapidamente e di compiere operazioni di crittografia dei dati a velocità del 300% superiori.i

“Questi livelli di prestazioni equivalgono a un'enorme promessa per il PC, che può fungere così da hub per la variegata combinazione di tablet, smartphone, netbook e sistemi operativi presenti ormai in tutte le tasche e borse delle persone”, ha commentato Echevarria. “La nuova famiglia di processori Core vPro offre la possibilità di utilizzare il PC per eseguire le attività più gravose o condividerle con i dispositivi complementari in modo da trarne il massimo vantaggio. Con queste prestazioni, infatti, il PC può essere utilizzato come ‘fornitore di servizi’, coordinando le operazioni di crittografia, scansione antivirus, sincronizzazione quasi trasparente e controllo remoto”.

Protezione dei dati presenti nei notebook smarriti o rubati

Per offrire una maggiore difesa dal problema dei notebook rubati e della perdita di dati, Intel introduce la tecnologia Intel® Anti-Theft versione 3.0 (AT 3.0), disponibile in tutti i processori Intel Core e Core vPro di seconda generazione.

Le versioni precedenti della tecnologia Intel Anti-Theft consentivano al personale IT autorizzato o al personale di assistenza di inviare tramite Internet una "pillola di veleno" codificata per disabilitare completamente un computer smarrito o rubato e contribuire a prevenire l'accesso ai dati crittografati, agendo da deterrente ai furti.  La nuova versione di Intel AT 3.0 permette l’invio della pillola di veleno – sotto forma di sms crittografato e autenticato da parte di un amministratore autorizzato tramite una rete cellulare 3G – a pochi istanti dall'accensione del notebook che manca all'appello. Una volta recuperato, il PC può essere riattivato allo stesso modo con un altro messaggio. La nuova funzionalità Locator Beacon consente alle autorità di individuare la posizione di un notebook perso o rubato tramite la tecnologia GPS con determinati modem 3G.

Infine, la nuova caratteristica di protezione in standby della tecnologia Intel AT 3.0 protegge i PC criptati, che vengono smarriti o rubati, mentre si trovano nel vulnerabile stato di standby (S3). Quando il PC viene riattivato, la nuova funzione di protezione in standby è in grado di modificare la normale procedura e richiedere il login crittografato, molto più sicuro dell'abituale combinazione di nome utente e password.

Una soluzione per l'annoso problema del phishing

La nuova tecnologia Intel® Identity Protection (IPT), integrata in determinati processori Intel Core e Core vPro di seconda generazione, consente di contrastare gli attacchi di phishing che puntano a ottenere accesso non autorizzato a siti aziendali di e-banking, e-commerce e altri siti sicuri. La tecnologia IPT integra le normali procedure delle password, generando una nuova password numerica a 6 cifre ogni 30 secondi, per consentire esclusivamente gli accessi autorizzati.

Symantec e VASCO sono le prime aziende che impiegheranno questa tecnologia per fornire comunicazioni sicure e di facile utilizzo tra i PC e i siti aziendali e di e-commerce.

Semplificazione dell'IT

La seconda generazione dei processori Intel Core vPro contribuisce inoltre a semplificare l'IT con la nuova funzione di configurazione basata su host che rende completamente automatico il processo di configurazione delle funzioni vPro nei nuovi computer. Oggi è possibile configurare simultaneamente migliaia di computer in un paio di minuti.

La funzione di controllo remoto KVM (Keyboard-Video-Mouse) consente ora ai tecnici di visualizzare in remoto lo schermo degli utenti con risoluzioni superiori, per gestire i video HD e i nuovi formati di schermo.

Prestazioni visibilmente intelligenti per il nuovo ufficio

Quando un carico di lavoro richiede prestazioni extra, la tecnologia Intel® Turbo Boost 2.0 ottimizzata accelera la velocità del processore oltre la frequenza nominale, analizzando la temperatura e il consumo energetico.L’Intel AVX, un'altra novità, migliora le prestazioni delle applicazioni ad elaborazione intensiva, come la manipolazione di immagini, l’elaborazione audio/video, le simulazioni scientifiche, le nalisi finanziarie e la modellazione e analisi 3D.

Per rispondere alla crescente diffusione dei video come successori dei tradizionali white paper, brochure e presentazioni, la nuova famiglia di processori integra la Grafica Intel® HD e un'elaborazione multimediale avanzata nell'intera linea di prodotti, eliminando la necessità di unità di elaborazione grafica dedicate per le applicazioni grafiche che richiedono prestazioni intensive.

Intel® Quick Sync Video raddoppia la velocità di creazione di DVD o dischi Blu-ray*, editing e conversione di file video in altri formati rispetto ai processori Intel Core vPro della precedente generazione.

Espansione della tecnologia Intel vPro ai nuovi sistemi

L’imminente famiglia di processori Intel® Xeon® E3-1200 introdurrà tutte le caratteristiche evolute della nuova microarchitettura Intel nelle workstation entry-level. Si tratta della prima piattaforma workstation entry-level che integra nel processore le caratteristiche grafiche di livello professionale, rendendo possibili funzionalità videografiche e di grafica 3D in precedenza disponibili solo tramite schede grafiche dedicate. Intel ha inoltre deciso di estendere il supporto per la tecnologia Intel® vPro™ a queste workstation.

Oltre che in workstation e server, la tecnologia Intel® vPro viene impiegata in un'ampia varietà di applicazioni innovative oltre il PC, ad esempio in ambito retail, cartellonistica digitale, e dispositivi bancari. Con caratteristiche quali la tecnologia Intel® Active Management 7.0 integrata nei processori Intel Core vPro i5 e i7 di seconda generazione e nei processori Intel® Xeon® E3, i clienti di soluzioni integrate sono in grado di gestire più dispositivi - da una singola stazione host - per risolvere i problemi in tempo reale e ridurre i costi associati ai controlli manuali.

Informazioni su Intel

Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell’innovazione del computing, progetta e sviluppa le tecnologie essenziali alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.

Intel, Core, vPro, Xeon e il logo Intel sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

 

* Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

[1] Confronto tra notebook basati su processore Intel® Core™ i5-2520M e la base teorica installata di notebook basati su processore Intel® Core™2 Duo T7250. Affermazioni di produttività aziendale basate su SYSmark* 2007. Affermazioni sul multitasking basate su PCMark Vantage*. Il carico di sicurezza consiste nell'esecuzione del sotto-test AES256 CPU Cryptographic di SiSoftware Sandra* 2010, che misura le prestazioni della CPU durante l'esecuzione dell'algoritmo di crittografia e decrittografia AES (Advanced Encryption Standard). Il software e i carichi di lavoro utilizzati nei test delle prestazioni possono essere stati ottimizzati per le prestazioni solo su microprocessori Intel.

Comments

Filter News Archive

By author: By date:
By tag: